Accudisce la madre invalida ma viene trasferito di sede per lavoro. Meters & Miles si rivolge all’Asp

metermilesMeter & Miles, l’associazione di volontariato per l’integrazione sociale e la lotta alle discriminazioni, denuncia il caso di un uomo, Bruno Alibrandi che, costretto ad assistere la madre novantenne, Giovanna Mirata, invalida al 100%, ha chiesto «lo “spostamento” d’ufficio  nell’ambito della stessa sede» in cui lavora, l’Asp, ed è stato invece «trasferito in una sede distante dalla residenza della persona disabile».

«Tutto questo — prosegue la Meter & Miles —, avviene in seno all’Azienda Sanitaria provinciale. Un ente che, paradossalmente, dovrebbe risolvere i problemi legati alla salute e al disagio».

La Meter & Miles, ritiene «immotivato» tale trasferimento: «Questa assurda rigidità organizzativa  compromette gravemente l’assistenza prestata con continuità a un’invalida grave».

Alla luce di ciò, l’Associazione «indignata per il comportamento discriminatorio messo in atto dai responsabili dell’Asp 5, intende sostenere in ogni sede e con ogni mezzo il ripristino della legalità e del buonsenso», e chiede la risoluzione di questa «anomalia». In caso di mancati provvedimenti — conclude — «non rimarrebbe che la strada di una protesta adeguata».

(124)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *