#abbracciamola: Legambiente lancia il flash mob per la Giornata mondiale della Terra

ragazza che abbraccia un alberoMercoledì 22 aprile è una data speciale – forse più speciale del solito, considerando l’emergenza che stiamo vivendo a livello globale. Tra poco, infatti, si festeggia il 50esimo anniversario della Giornata Mondiale della Terra. Un’occasione per riflettere sull’ambiente e sulla salvaguardia del Pianeta.

In vista di questo appuntamento, Legambiente ha proposto #Abbracciamola, flash mob virtuale per tenere alta l’attenzione sulla cura del nostro Pianeta, come si legge nella nota ufficiale di Legambiente:

Come partecipare a #Abbracciamola

Per partecipare all’evento virtuale organizzato da Legambiente, basta condividere – mercoledì 22 aprile – sui profili social una foto in cui si abbraccia la Terra; può essere un mappamondo, un disegno o tutto quello che la creatività tira fuori.

Una volta scelta l’immagine postatela e inserite gli hashtag: #Abbracciamola e #Earth Day. Da lunedì 20, inoltre, saranno disponibili 20 motivi personalizzati per le foto profilo e per la fotocamera di Facebook.

La Giornata Mondiale della Terra

Istituita ufficialmente nel 1970 dalle Nazioni Unite e sancita da una proclamazione dell’attivista John McConnel, la Giornata Mondiale dela Terra è diventata un appuntamento educativo e informativo, che coinvolge 193 Paesi ogni 22 aprile.

Moltissimi i momenti per affrontare le problematiche del pianeta; dall’inquinamento alla distruzione degli ecosistemi, dall’esaurimento delle risorse non rinnovabili fino all’estinzione di piante e animali.

Legambiente

Fondata nel 1980, Legambiente è un’associazione ambientalista senza scopo di lucro. L’associazione è presente su tutto il territorio italiano con 18 sedi regionali e 1000 gruppi locali e 115.000 tra soci e sostenitori.

Dalla sua nascita, Legambiente si dedica alla tutela della ambiente: dalla fine del nucleare alla legge sugli ecoreati, dal bando dei sacchetti di plastica alla liberazione dei cani beagle di Green Hill.

(178)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *