A18 Messina-Catania, riapertura completa per il tratto tra Scaletta e Alì

Pubblicato il alle

2' min di lettura

È ufficiale: il 7 dicembre è prevista la riapertura completa del tratto dell’autostrada A18 Messina-Catania tra Scaletta Zanclea e Alì Terme, colpito da una frana causata dal maltempo di fine ottobre. A partire dalle 20.00 di martedì sarà rimosso il doppio senso di circolazione e la viabilità tornerà regolare. Adesso che è stato scongiurato il rischio di nuovi crolli, comunque, i rocciatori continueranno a lavorare per la messa in sicurezza del costone.

La frana, ricordiamo, si era verificata nelle prime ore della mattinata del 25 ottobre a seguito di un violento temporale. Un masso di oltre una tonnellata era crollato dalla collina per arrivare sul km. 10,800 della A18. Nell’immediato, gli addetti alla sicurezza del Consorzio Autostrade Siciliane hanno disposto la chiusura tra lo svincolo di Tremestieri e quello di Roccalumera. Dopo una prima riapertura parziale a quattro giorni dalla frana, finalmente la tratta riapre a pieno regime a partire dalle 20.00 di martedì 7 dicembre. Si concluderanno contestualmente anche i lavori di manutenzione straordinaria e ripristino delle gallerie vicine: Nottireddo, Alì Marina, Capo Alì 1, Capo Alì 2 e Capo Alì 3.

In via di completamento, inoltre, anche i lavori di ripavimentazione stradale tra il km.  47,812 e il km. 43,248 dell’autostrada A18 Messina-Catania, tra Taormina e Fiumefreddo. Dopo una prima parziale riapertura di circa 2km, che avverrà domani, venerdì 3 dicembre alle ore 16.00, l’intero tratto verrà liberato totalmente dal doppio senso di circolazione mercoledì 17 dicembre alle ore 20.00.

(254)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.