A piedi i residenti della vallata di Camaro. Gioveni: «Mezzi pubblici inesistenti»

BUSCamaro è isolata, il trasporto pubblico completamente assente. A denunciarlo è il consigliere della terza Circoscrizione, Libero Gioveni, che più volte ha chiesto al Direttore di Esercizio dell’Atm del settore gommato, l’ing. Guglielmo La Cava, quali provvedimenti l’azienda intende prendere per eliminare il disagio di migliaia di utenti della vallata di Camaro. «Sia la linea 39 (che serve Camaro S. Paolo e Messina Due), sia la linea 41 che serve invece i villaggi di Bisconte e Catarratti, da parecchie settimane sono scomparse o circolano col “contagocce”, con gli immaginabili disagi per studenti, anziani e massaie. E come spesso è accaduto in passato — denuncia Gioveni — non si tratta più della classica “coperta corta” dovuta alla nota carenza di mezzi; qui sembra di assistere ad un palese e premeditato “taglio” di una vasta parte della città che di fatto è stata totalmente discriminata e isolata». Gioveni ritiene inaccettabile l’immobilismo dell’azienda che crea grossi problemi di mobilità a massaie, anziani e studenti e chiede, attraverso una mozione, al Presidente della terza Circoscrizione di invitare con carattere d’urgenza in una seduta consiliare i vertici dell’Atm per affrontare e risolvere, una volta per tutte, la questione.

(88)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *