Foto dello Stretto Pride a Messina

A Messina arriva lo Stretto Pride 2022: il Comune dà la sua adesione

Pubblicato il alle

2' min di lettura

È ufficiale, dopo due anni di assenza a Messina torna lo Stretto Pride: il Consiglio Comunale ha infatti approvato la mozione che concede il patrocinio e dà formale adesione alla manifestazione che si svolgerà a giugno 2022 nell’ambito dell’Onda Pride.

La mozione riguardante lo Stretto Pride 2022 è stata sottoscritta dal gruppo del Pd e da quello del M5S, ed è stata firmata anche dalla consigliera di Forza Italia Rita La Paglia. Il documento è passato con 14 voti favorevoli e 2 astenuti (il presidente Claudio Cardile, come da prassi, e il consigliere del Gruppo Misto, Nello Pergolizzi). Il Commissario Straordinario ha già aderito concedendo il patrocinio sia per il Comune sia per la Città Metropolitana di Messina

A presentare la mozione in Aula, il primo firmatario del documento, il consigliere del Partito Democratico Alessandro Russo: «Ribadiamo la necessità che il Comune di Messina esprima vicinanza a tutte le minoranze di genere, ma in generale a tutte le minoranze che chiedono a gran voce la tutela dei propri diritti. E che, soprattutto, chiedono che questi diritti vengano riconosciuti contro ogni forma di violenza».

«La mozione – si legge in una nota inviata a margine dal consigliere Russo – prevede l’adesione del Comune alla Piattaforma programmatica e ideale del Pride 2022 che si terrà a Messina nelle prossime settimane, che è incentrata su ideali di inclusività, rispetto e apertura nei confronti delle minoranze non soltanto di genere ma sociali che sono emarginate nella città di Messina. La piattaforma chiede impegno della politica e delle istituzioni al contrasto verso ogni forma di violenza di genere, di razzismo, di odio nei confronti delle minoranze e dei più deboli della società, oltre che atti e decisioni che aprano con sempre maggiore coraggio le porte al rispetto di chi è quotidianamente privato di diritti elementari solo perché condannato dalle sue scelte personali e dalle sue inclinazioni naturali».

«Un’adesione – conclude – che si inserisce nel solco della piena attuazione dell’art. 3 della nostra Costituzione e che impegna l’Amministrazione di Messina a facilitare lo svolgimento della grande parata “Stretto Pride” che si celebrerà tra qualche settimana, a distanza della prima storica manifestazione che si tenne nel giugno 2019 e che vide l’entusiasta partecipazione di diverse migliaia di messinesi».

(253)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.