A Messina la mostra “Cuori Intatti”: storie di donne e uomini che hanno lottato contro il cancro

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Storie di donne e uomini che hanno lottato contro la malattia e hanno deciso di testimoniare che dal cancro si può guarire e vivere in pienezza: è questo il tema della mostra fotografica “Cuori Intatti” che da giovedì 8 luglio approderà al Museo Regionale di Messina (MuMe). Obiettivo dell’iniziativa è promuovere la cultura delle prevenzione. All’inaugurazione saranno presenti, tra gli altri, il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, l’assessore alla Salute Ruggero Razza e il direttore generale facente funzioni dell’ASP di Messina, Bernardo Alagna.

Fa tappa quindi nella città dello Stretto la mostra itinerante “Cuori Intatti” che, attraverso le foto scattate dal fotogiornalista Fabrizio Villa, racconta le storie di donne e uomini che hanno lottato contro il cancro e che hanno deciso di farsi portavoce di un messaggio di speranza e testimonial della cultura della prevenzione delle malattie oncologiche.

La mostra è stata realizzata dal fotografo Fabrizio Villa con l’Andos Catania, sotto l’egida dell’Assessorato regionale alla Salute e dell’Azienda Ospedaliera Cannizzaro, e sarà inaugurata giovedì 8 luglio, alle 9.30, al Museo Regionale di Messina, sul viale della Libertà, e sarà visitabile fino al 29 agosto; dopodiché proseguirà il suo tour della Sicilia facendo tappa a Palermo. 

«I volti sorridenti e pieni di speranza – si legge nella brochure di presentazione dell’allestimento –, le cicatrici del corpo mostrate senza alcun timore, ci dicono che di cancro sì, si può guarire. Quella che ci viene trasmessa con queste immagini emozionanti è la storia di Rachele, di Giusy, di Antonio, di Claudia e di tanti altri. Una storia che ci esorta a dedicare un po’ del nostro tempo alla cura».

A questo link la locandina di presentazione della mostra, con l’elenco degli interventi previsti per l’inaugurazione.

(Foto © Fabrizio Villa)

(139)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.