A Messina il primo progetto di Scuola nel Bosco ai colli San Rizzo

Pubblicato il alle

4' min di lettura

Si chiama Educare nel Bosco, è stato inaugurato lo scorso 10 settembre, ed è il primo progetto di scuola nel bosco di Messina.

È dedicato ai bimbi dai tre ai sei anni ed è sostenuto dalla Cooperativa Canalescuola, nata nel 2006 per offrire idee didattiche e servizi di formazione per insegnanti, educatori e alunni e che dal 2015 è diventata, anche, la prima rete italiana di scuole nel bosco.

Qui a Messina sono tre gli educatori che si occupano delle attività: Eleonora Bovo, Nicola Marabello e Federica Rizzo, occupati negli anni scorso con il progetto di educazione all’aperto Naturè e Grest in Viaggio, centro estivo itinerante.

La Scuola nel Bosco arriva anche a Messina

Dopo Verona, Riva del Garda, Bolzano, Livorno e altre 15 realtà sparse in Italia – soprattutto nel sud est del Paese, eccezione fatta per la Toscana – anche Messina si aggiunge alla rete di Canalescuola. A pensare a Educare nel Bosco, progetto di educazione nel bosco integrale sono tre professionisti messinesi: Eleonora Bovo, Federica Rizzo e Nicola Marabello.

Cosa significa Educare nel Bosco?

Educare nel Bosco significa che l’attività di formazione si svolgerà integralmente nel bosco, senza usufruire di strutture chiuse, ma servendosi di un valido equipaggiamento con cui allestire un vero e proprio campo nel caso di piogge o temperature poco favorevoli.

A supporto degli educatori c’è la Pedagogia del Bosco, un approccio secondo cui le occasioni di crescita e apprendimento nascono spontaneamente dalla libera interazione tra ambiente e bambini stessi e il ruolo dell’adulto è quello di un osservatore e accompagnatore che mette a disposizione dei bambini le informazioni e le esperienze che possiede.

«La vera maestra – dicono gli educatori – è la natura: l’insieme di elementi atmosferici e materici, la presenza degli altri esseri viventi, l’infinita gamma di stimoli sensoriali, possibilità di trasformazione e interazione. La pedagogia del bosco pone attenzione ad alcuni elementi “primordiali” dell’esperienza di apprendimento dell’essere umano: il gruppo di bambini di età diverse e la partecipazione alle attività degli adulti sono due pilastri dell’educazione in tutte le società “tradizionali”.

Stare insieme con bambini più grandi e più piccoli è un’occasione di crescita fondamentale, tra di loro imparano il rispetto e le strategie per interagire con chi è diverso, i più grandi imparano ad aspettare chi ha bisogno di una spiegazione o di un’attenzione in più, i più piccoli guardano a dei modelli di competenza a cui tendere.

Educare nel Bosco, infatti, non è un progetto dedicato soltanto ai bambini, ma una realtà che abbraccia in modo più ampio e inevitabile l’intera famiglia che, insieme al figlio, inizia un percorso di crescita

Tutto quello che devi sapere su La Scuola del Bosco di Messina:

  • A chi è rivolta la Scuola del Bosco di Messina? Le attività didattiche di “Educare nel Bosco” sono rivolte a bambine e bambini della fascia d’età 3-6 anni. (Le iscrizioni sono sempre aperte fino al raggiungimento del numero massimo di iscritti).
  • Dove e quando? Educare nel Bosco di Messina si svolge sui Colli San Rizzo con base presso il bosco di Musolino. La partenza è prevista da piú punti della città con un servizio navetta a disposizione esclusiva del progetto.
  • Come si svolge l’attività didattica? L’attività didattica di “Educare nel Bosco” di Messina è attiva da metà settembre a metà giugno e segue il calendario scolastico. Le attività di “Educare nel Bosco” si svolgono dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 15.00. Durante l’estate sono previste le “Settimane Estive nel Bosco” (bambini 3-6 anni) e le Settimana Avventura (6-10 anni).

Per costi e iscrizioni qui

(1126)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.