A Messina i supermercati restano aperti anche la domenica. De Luca: «Niente ressa»

A Messina i supermercati e le attività di generi alimentari restano aperti anche la domenica. Lo ha specificato il sindaco Cateno De Luca nell’odierna diretta Facebook. La confusione sulla chiusura domenicale è scaturita in seguito all’ordinanza regionale firmata il 19 marzo 2020, che stabilisce nuove e più stringenti misure di contrasto del coronavirus, tra cui la chiusura domenicale degli esercizi di vendita di generi alimentari.

«Le disposizioni statali prevedono espressamente che i punti vendita di generi alimentari devono stare aperti tutti i giorni, anche la domenica – ha spiegato l’assessore Dafne Musolino. La stessa cosa è prevista anche per le farmacie, le parafarmacie e i tabaccai. Con l’ordinanda n. 61 abbiamo disciplinato gli orari di apertura ma non abbiamo intaccato le tipologie che possono rimanere aperte. Abbiamo stabilito che le attività che vendono generi alimentari restano aperti dalle 07:00 alle 18:00, tutti i giorni».

«Non abbiamo revocato la nostra ordinanza, non abbiamo ritenuto di dover adeguare le nostre disposizioni a quelle regionali per due motivi – continua l’assessore Musolino. Il primo è perchè le disposizioni statali continuano a confermare che le attività alimentari devono stare aperte tutta la settimana. Già solo con la ventilata notizia della chiusura domenicale abbiamo già visto cosa si è verificato oggi: file interminabili davanti a tutti i supermercati. Le merci continuano ad essere trasportate in tutta Italia. Il secondo motivo è dare la possibilità  agli operatori del settore alimentare di tornare a casa prima».

«Non comprendo queste file e questo esporsi al pericolo di trasmissione e contagio del Coronavirus – afferma Cateno De Luca. La nostra ordinanza sindacale rimane valida. Vi invito nuovamente a non recarvi al supermercato più volte al giorno. Fate la spesa necessaria una volta, in modo da dover tornare, ad esempio, dopo tre giorni».

«La nostra linea, conclude Cateno De Luca, è che in città ad un certo orario ci deve essere il coprifuoco, perchè la complessità di dover garantire servizi, vigilanza e contrasto a chi ancora non rispetta le regole e mette in pericolo se stesso e gli altri prevede una complessa organizzazione della macchina».

A Messina resta in vigore, quindi, l‘ordinanza sindacale n. 61 che stabilisce: «Ipermercati, supermercati, discount alimentari, minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimentari vari, punti vendita di generi alimentari, titolari delle autorizzazioni per l’esercizio del commercio ambulante sul suolo pubblico, itinerante e a posto fisso, e su area pubblica, apertura alle ore 7:00 e chiusura alle ore 18:00».

 

 

 

(4633)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *