A Messina 2 nuovi centri provinciali d’istruzione per adulti: De Luca (M5s): «Grande occasione di riscatto»

Pubblicato il alle

3' min di lettura

«La città di Messina avrà altri due centri provinciali d’istruzione per adulti e questa è una bellissima notizia, soprattutto perché avranno sede nella zona sud, lì dove maggiore e più urgente è la necessità di aiutare le persone che vivono situazioni di disagio attraverso la scuola e la cultura». Il deputato regionale del Movimento Cinque Stelle Antonio De Luca esprime grande soddisfazione per il via libera da parte della Regione all’istituzione di due nuovi Cpia presso gli istituti Albino Luciani di Fondo Fucile e Catalfamo del Cep.

«Chi per vari motivi ha dovuto abbandonare o non ha potuto intraprendere gli studi in età giovanile – spiega l’on. Antonio De Luca – avrà adesso la possibilità di frequentare corsi serali finalizzati al conseguimento della licenza media anche in quella porzione del territorio messinese dove, da sempre, è più alto il tasso della dispersione scolastica».

«L’abbandono scolastico – continua il deputato regionale pentastellato – è un fenomeno drammatico di cui ci stiamo occupando anche in Commissione Antimafia, della quale sono componente. In questi mesi abbiamo fatto tappa in alcuni istituti siciliani che sorgono in zone ad alto rischio, tra cui lo stesso istituto Catalfamo di Messina, e abbiamo toccato con mano realtà complesse e difficili, dove tanti bambini e ragazzi vengono meno all’obbligo scolastico».

«Mi auguro che gli adulti che da giovani non hanno potuto frequentare la scuola e quindi istruirsi ed emanciparsi da certe gabbie sociali e contesti complicati possano cogliere e sfruttare al meglio questa opportunità. Per centrare l’obiettivo occorrerà mettere in comunicazione le realtà sociali che operano in questi territori, in particolare scuole, parrocchie, associazioni e quartieri. Nel complimentarmi con i presidi dei due istituti interessati, Grazia Patanè e Angelo Cavallaro, per il grande lavoro sin qui svolto, voglio fare loro i miei migliori auguri per il gravoso ed importante impegno che li attende. Questa è un’occasione di riscatto per tanti uomini e donne e se i centri raccoglieranno molte adesioni a guadagnarne sarà l’intero tessuto sociale di Messina».

«Sono certo – conclude il Portavoce pentastellato – che tante famiglie oggi costrette a rivolgersi a terzi persino per svolgere una semplice pratica amministrativa avranno un grande beneficio, perché gli adulti che torneranno sui banchi di scuola potranno acquisire quelle conoscenze basiche per poter rendersi finalmente autonomi ed indipendenti».

(141)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.