A Isola Bella verranno realizzati un orto botanico e un museo naturalistico

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Adesso l’Isola Bella di Taormina sarà anche più attraente grazie all’orto botanico e al museo naturalistico. Il progetto di interventi – realizzato dall’Università di Catania e dal Parco Naxos Taormina – è stato approvato dalla Regione Siciliana.

Previsti anche la riqualificazione del giardino di Villa Caronia e un collegamento dei due siti con mobilità leggera sostenibile.  «L’obiettivo – ha detto l’assessore regionale al Territorio e Ambiente, Salvatore Cordaro – è sottoporre a tutela il 30% del territorio siciliano entro il 2030».

Il progetto Hortus

Il progetto “Hortus – Interventi di tuela e valorizzazione per la fruizione della riserva naturale orientata Isola Bella e realizzazione di un orto botanico e di un museo natualistico” è finanziato con le risorse economiche del PO-FESR Sicilia 2014-2020.

Il progetto, che sarà realizzato entro l’anno, ha come obiettivo di valorizzare la biodiversità in un contesto fortemente antropizzato tramite la valorizzazione della fruizione dell’Isola Bella e di Villa Caronia.

La Riserva Naturale Orientata Isola Bella

L’Isola Bella, considerata la “Perla del Mediterraneo” è stata dichiarata nel 1984 monumento di interesse storico-artistico di particolare pregio. Nel 1998 è stata istituita la Riserva Naturale Orientata “Isola Bella” al fine di tutelarne il particolare valore paesaggistico e nel 2005 è stata inclusa tra i Siti di Interesse Comunitario (SIC). Attualmente la gestione della riserva naturale è affidata al CUTGANA, Centro di Ricerca dell’Università di Catania.

«L’obiettivo della Regione – ha aggiunto Cordaro – in linea con la Strategia sulla Biodiversità 2030 dell’Unione Europea, è di trasformare almeno il 30% del territorio siciliano in aree protette gestite efficacemente, un obiettivo raggiungibile visto che ad oggi in Sicilia oltre il 20% del territorio è tutelato da parchi, riserve naturali e siti d’importanza comunitaria. In questo contesto l’Assessorato regionale Territorio e Ambiente, al fine di tutelare e valorizzare le nostre aree protette, ha finanziato due progetti per migliorare la fruizione dell’Isola Bella, un sito di straordinaria bellezza naturalistica che tutti ci invidiano».

 

(124)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.