Viabilità Viale Giostra, le richieste della Quinta circoscrizione

svincoligiostra1La possibile chiusura dello svincolo di Boccetta in direzione Palermo e l’ apertura dell’uscita di Giostra entro due mesi,  accendono in riflettori sul notevole incremento del traffico che si verificherà proprio sul Viale Giostra e sui provvedimenti urgenti da apportare alla viabilità della zona.  L’arteria infatti, diventerà a tutti gli effetti una bretella autostradale, con conseguente naturale aumento dei flussi veicolari lungo  una strada  che già presenta notevoli criticità. Per questa ragione la quinta circoscrizione si è confrontata con la Giunta comunale, in una seduta straordinaria del consiglio, e in particolare con l’assessore Gaetano Cacciola e con il dirigente   del Dipartimento Comunale di Mobilità Urbana,  Mario Pizzino.

Questo il resoconto dell’incontro, attraverso un comunicato del presidente della quinta circoscrizione Santino Morabito: ” L’eccezionale antropizzazione dei luoghi, la presenza di numerosi istituti scolastici a ridosso della strada, della cittadella della salute, del mercato rionale bisettimanale  nonché di importanti servizi amministrativi decentrati, suggerisce l’adozione di immediati provvedimenti finalizzati alla messa in sicurezza dell’intera area ed alla razionalizzazione della viabilità limitrofa al Viale Giostra. Questi i provvedimenti sottoposti all’attenzione del rappresentante della Giunta e del Dirigente Comunale: apertura di un varco all’incrocio tra il Viale Giostra ed il Viale Aranci con collocazione di fasi semaforiche che consentiranno ai flussi di traffico provenienti dalla via Palermo di percorrere il Viale Giostra in direzione svincolo autostradale ma anche di raggiungere direttamente la Via Seminario Estivo ed il rione Tremonti. Questa misura contribuirà a diminuire i disagi nell’area dell’Isolato 13 e lungo la via Discesa Cuore di Gesù, attualmente gravata da un eccessivo e pericoloso carico di traffico veicolare. La via sarà oggetto di intervento di messa in sicurezza che prevede la sistemazione complessiva dell’area e la collocazione di sistemi di dissuasione di velocità. L’impegno della Giunta è che le suddette misure vengano adottate entro il prossimo Natale.

Potatura delle fronde degli alberi lungo il Viale Giostra,  nel tratto compreso tra la Circonvallazione e la  rotatoria “Vittime della Mafia” che, allo stato attuale, azzerano praticamente la visibilità con conseguenti disagi alla circolazione nelle ore notturne.

Collocazione di adeguata segnaletica orizzontale e verticale ( attualmente inesistente )  in corrispondenza delle fermate del sistema di trasporto pubblico, in atto, spesso collocate in pieno spartitraffico.

Razionalizzazione del tratto di Viale Giostra compreso tra lo svincolo autostradale e l’imbocco verso l’Annunziata. Su questo punto, il Dirigente del Dipartimento di Mobilità Urbana ha annunciato la prossima realizzazione di una rotatoria ed ha comunicato che è al vaglio dei tecnici del Dipartimento una modifica alla segnaletica stradale che agevoli l’immissione  sul Viale Giostra in direzione mare dei flussi di traffico provenienti da contrada Avarna.

Ed ancora, il Consiglio Circoscrizionale ha riproposto all’Amministrazione Comunale la questione dell’incidenza delle attività mercatali  nell’area ex ASP sulla viabilità lungo il Viale Giostra e sulla sostenibilità dell’intera area. Abusivismo incontrollato e carenza di adeguate aree per la sosta delle vetture già pregiudicano la vivibilità del rione per tre giorni la settimana quando la capacità  il Viale Giostra viene, di fatto, ridotta ad una corsia per carreggiata. Cosa accadrà quando questo budello dovrà contenere anche i flussi provenienti dall’autostrada? Sulla questione, il Vice Sindaco si è impegnato ad affrontare con l’Assessore all’Annona il tema del possibile  definitivo spostamento del mercato in altra area più idonea.

In ultimo, l’ingegnere Cacciola, rispondendo alle pressanti sollecitazioni da parte dei Consiglieri Circoscrizionali,  nel ribadire che lo sbarco di mezzi pesanti  alla rada di San Francesco rappresenta un’anomalia assoluta, ha assunto l’impegno, a nome di tutta la Giunta , di porre in essere tutti gli strumenti necessari, preventivi e sanzionatori, per impedire l’ulteriore sbarco di Tir in Città”. Il comunicato si conclude con un commento a margine del presidente Morabito: “ .. e speriamo che sia davvero la volta buona!”

 

(127)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *