Lotta ai venditori abusivi a Messina. Sequestro di pesce a Piazza Martiri d’Ungheria

Continua a Messina la lotta contro i venditori abusivi: questa volta sotto il mirino del Sindaco Cateno De Luca e delle forze dell’ordine sono stati alcuni ambulanti sorpresi a vendere prodotti ittici senza licenza, tra Piazza Ungheria e Via Manzoni. Ad annunciare il sequestro della merce e dell’attrezzatura è stato il Primo Cittadino che sui social scrive: «Poco fa abbiamo bonificato e sanificato Piazza Ungheria / Via Manzoni. Azione congiunta della Polizia Municipale sezione annona con la Guardia di Finanza. Sequestrato il pesce e le attrezzature, trattandosi di commercio senza licenza con occupazione di suolo pubblico non autorizzato. Gran parte degli ambulanti sono già stati oggetto di precedenti sequestri e hanno avviato le procedure per mettersi in regola e ottenere la concessione del suolo pubblico nel rispetto delle norme del codice della strada».

 

Continua senza sosta, quindi, l’azione di controllo dell’Amministrazione per combattere chi si ostina ancora a non rispettare le regole. Tra gli interventi più importanti di questa estate ricordiamo il sequestro di 800 chili di frutta e verdura avvenuto lo scorso 24 luglio nella zona sud di Messina e il sequestro di 1500 chili di frutta e verdura agli ambulanti abusivi di viale Europa il 6 agosto.

Anche Conferscenti Messina ha espresso il proprio apprezzamento per l’importante lavoro svolto dall’Amministrazione De Luca, ma ha anche evidenziato la necessità di adoperare ulteriori misure e controlli sul territorio.

 

 

(631)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *