Arriva il manuale di sopravvivenza ai social network di Francesco Pira

Professore dell'Università degli Studi di Messina, Francesco Pir

Una raccolta di articoli sull’uso dei social media, internet e le nuove tecnologie compongono il libro appena uscito del sociologo e docente dell’Università degli Studi di Messina, Francesco PiraPIRATERIE – riflessioni brevi di vita social. Oltre a rappresentare un utile manuale di sopravvivenza per comprendere i nostri tempi, i diritti d’autore saranno devoluti per l’acquisto di vaccini per i bimbi.

Le pagine dei giornali ed i servizi televisivi riportano quotidianamente episodi di cronaca legati in qualche modo ad un uso improprio della rete e delle nuove tecnologie. Ma esistono poche occasioni per riflettere su quanto esse abbiano effettivamente condizionato la quotidianità di ciascuno.

Nei 81 articoli che compongono il nuovo volume edito da Medinova, il docente di comunicazione e giornalismo, esamina l’impatto che Internet, Facebook, Instagram e gli smartphone hanno avuto sulle nostre vite e su come hanno rivoluzionato la comunicazione tanto quanto le relazioni interpersonali.

libro di Francesco Pira, Piraterie

Francesco Pira lancia lo sguardo su questi temi per aiutarci a comprendere la contemporaneità, ma con un sorriso. Anche l’illustrazione sulla copertina lascia intendere lo spirito di questo testo: grazie alla mano del maestro d’arte palermitano e collaboratore di Repubblica, Nicolo D’Alessandro, in copertina vediamo il viso dell’autore trasformatosi in Pirata.

«Ho ritenuto utile – racconta Francesco Pira – il contributo che da giornalista, oltre che da studioso e ricercatore, ho potuto offrire attraverso degli articoli che siano capaci di restituire in modo semplice ed immediato gli oggetti delle mie ricerche così da scattare delle istantanee sulla nostra quotidianità, focalizzando l’attenzione su temi di grande interesse e che condizionano, seppure noi spesso non ne abbiamo consapevolezza, i nostri comportamenti e la nostra esistenza non solo di singoli individui, ma soprattutto le relazioni interpersonali».

L’autore ha deciso di devolvere tutti i diritti d’autore alla LCIF Lions Clubs International Fondation, destinando la somma alla lotta contro il morbillo “Campagna 100”. Il servizio umanitario costituisce la mission Lions con l’obiettivo di migliorare la vita di milioni di persone, a livello nazionale e internazionale.

(97)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *