Zuccarello e la storia di Feluca: “Ho preso meno dei miei predecessori”

Zuccarello FelucaIl consigliere comunale Zuccarello l’ha chiamata “Feluca Operazione Verità”. Ieri in conferenza stampa l’esponente politico dei Progressisti democratici si è difeso dalle accuse di aver intascato somme quando sapeva che la società partecipata stava per essere liquidata rilanciando e ripercorrendo la storia dell’ente.

Su Zuccarello nelle scorse settimane la nota del commissario liquidatore di Feluca, Domenico Santamaura.

Accanto a lui la consigliera del Pd, Donatella Sindoni e il collega del IV Quartiere Marcello Cannistraci. Zuccarello ha evidenziato che lui da amministratore delegato ha percepito 17mila euro contro i 52.678,60 oltre ai rimborsi spese di chi lo ha preceduto. Zuccarello ha ricordato come la Intermedia Scrl fosse socia di maggioranza di Feluca composta da 10 ex Lsu (sono in totale 16 gli ex Feluca) Editoriale 109 e Kimon Piccola Società Cooperativa. Problemi per la società che iniziano alla fine del 2003 quando l’allora sindaco Buzzanca dimezza da 1milione di euro a 530mila i fondi per l’ente che si occupava della Rete civica di Palazzo Zanca. Zuccarello ha passato in rassegna tutte le spese che gli enti pubblici erogavano per i servizi ai privati componenti di Feluca fino all’istanza di fallimento della Intermedia. Evidenziata la condizione dei lavoratori che attendono ancora risposte dal Comune sul loro futuro.

(74)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *