Torre Faro, in manutenzione l’impianto luminoso

Pilone Torre FaroSarà ristrutturato e adeguato l’impianto luminoso del pilone di Torre Faro. Nei prossimi giorni il Comune renderà nota la ditta che si è aggiudicata la procedura negoziata mediante cottimo fiduciario per le opere di ristrutturazione e adeguamento alle norme dell’impianto di Torre Faro e di manutenzione straordinaria della stessa struttura. L’importo a base d’asta è di 61.370,81 euro. Al cottimo hanno preso parte solo le imprese invitate dall’amministrazione comunale e iscritte nell’elenco di fiducia del Comune approvato con delibera del 31 dicembre scorso per la categoria dei lavori richiesti. A seguire le procedure il dirigente comunale Antonio Amato. Nel novembre scorso scoppiarono forti polemiche contro la giunta Accorinti per lo spegnimento dell’illuminazione del pilone perché la forte luce dava fastidio al passaggio degli uccelli nella rotta migratoria dello Stretto. Associazioni ambientaliste avevano richiesto e ottenuto che la lunga struttura restasse al buio. Provvedimento che alcuni abitanti di Torre Faro non avevano visto di buon occhio: spegnere il Pilone per loro significava impoverire una struttura che è diventata simbolo della zona, molto apprezzata dai turisti che godono della sua vista dalle navi. Dopo alcune settimane la giunta accese nuovamente la luce su input dell’assessore all’Ambiente Daniele Ialacqua. L’installazione dell’impianto a led aveva “impreziosito” la costruzione, una delle più alte d’Europa nel suo genere (ben 225 metri di altezza, più 8 della base sottostante in calcestruzzo armato), rappresentando un primo passo verso la riqualifica.
Il traliccio messinese (un altro delle stesse dimensioni si trova in Calabria) è stato progettato e costruito tra il 1948 e il 1956 dalla Società generale Elettrica della Sicilia. Inaugurato nel maggio 1956, in occasione del decennale della nascita della Regione, è stato dismesso nell’agosto 1993. Da allora ha rappresentato un’attrazione turistica per chi attraversa lo Stretto e visita la città. Nel 2000 era stato dotato di un impianto d’illuminazione con 32 fari, sostituito con quello a led inaugurato il 2 giugno 2011, in occasione della festa della Repubblica e nel 150esimo anniversario dell’unità d’Italia. @Acaffo 

(101)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *