Testimoni di Giustizia assunti dalla Regione siciliana. Firmato il protocollo d’intesa

palazzo-dOrleansGrandi novità in arrivo per i testimoni di giustizia: diventeranno dipendenti della Regione siciliana. A stabilirlo il protocollo d’intesa siglato al Viminale tra la Commissione Centrale per la protezione dei testimoni di giustizia ˗ presieduta dal viceministro dell’Interno, Filippo Bubbico ˗ e il presidente siciliano, Rosario Crocetta.

Quella dei testimoni di giustizia è una situazione delicata. La loro testimonianza, spesso decisiva nell’individuazione di individui o contesti criminali, gli è costata  la sicurezza e tranquillità di una vita “normale”. A tal proposito, Crocetta ha assicurato che i nuovi assunti continueranno a essere tutelati sotto tutti gli aspetti richiesti dalla loro condizione.

Ma c’è dell’altro, il Presidente siciliano ha intenzione di proporre alla Conferenza delle Regioni un accordo che renda possibile anche la mobilità verso altre territori.

Un’isola di “stabilità” dunque sul piano lavorativo che consente a chi ha deciso di collaborare con la Giustizia, e per questo è stato costretto a  vivere sotto copertura, di ottenere un riconoscimento. Di svolgere un’attività per la quale sarà pienamente garantita la sua sicurezza.  

(62)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *