Taormina. Neonata eritrea dal barcone alla sala operatoria: sta bene

OPBG TaorminaAron, aveva una settimana quando è arrivata in Italia, lo scorso 4 maggio, pesava solo due kg. Era su un barcone, con la sua giovane mamma, di 24 anni, e, dall’Africa,  è arrivata in Sicilia, a Pozzallo, insieme a centinaia di disperati, come quelli che ogni giorno cercano di attraversare il Mediterraneo.

All’arrivo era disidratata, itterica, e con una ferita all’altezza dell’ombelico.

La bimba è stata subito stabilizzata, sottoposta ad un intervento medico urgente e, dopo i trattamenti farmacologici del caso, è stata tenuta in cura per una quindicina di giorni, quindi è stata trasferita al Ccpm (Centro Cardiologico Pediatrico Mediterraneo) Bambino Gesù di Taormina. Qui è stata operata al cuore per la mancata chiusura del dotto arterioso di Botallo.

Aron ce l’ha fatta, adesso sta bene, ed è stata trasferita nell’Unità di terapia intensiva neonatale di Ragusa.

(327)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *