Sicurezza Stradale nelle scuole: al via il “Progetto di Educazione Stradale e alla Legalità”

SEMAFOROSicurezza stradale, legalità e rispetto dell’ambiente: questi alcuni dei temi che verranno trattati dal “Progetto di Educazione Stradale e alla Legalità” per l’anno scolastico 2017/2018, la cui presentazione si terrà domani, giovedì 26 ottobre, alle 9.30, presso l‘Istituto scolasticoGiuseppe Mauro” di torrente Badiazza.

Il piano, previsto ai sensi dell’art. 230 del decreto legislativo 285/92 e strutturato secondo le direttive ministeriali, è giunto ormai al suo ventitreesimo anno di attuazione e si propone di avviare, in collaborazione con il corpo docenti, un percorso educativo finalizzato alla conoscenza, da parte dei ragazzi, dei comportamenti da adottare e delle regole da seguire in merito alla sicurezza stradale. Particolare attenzione verrà posta:

  • all’uso della bicicletta,
  • alla definizione delle strade,
  • all’illustrazione della relativa segnaletica,
  • alle norme generali per la condotta dei veicoli, tra le quali l’uso di ciclomotore, casco, cinture di sicurezza e sistemi di ritenuta.

Il progetto sarà integrato, inoltre, da lezioni frontali su temi che toccano da vicini il mondo dei giovani, realizzate da personale specializzato appartenente a istituzioni ed enti con cui sono stati ratificati dei protocolli d’intesa. Tra gli argomenti trattati, particolare attenzione sarà riservata ai comportamenti trasgressivi e al rispetto dell’ambiente, del bene pubblico e delle persone svantaggiate, all’uso di alcol e sostanze stupefacenti, droghe e psicofarmaci.

Nelle scuole secondarie di primo e secondo grado alcune lezioni saranno dedicate all’acquisizione e all’assimilazione delle norme dirette al conseguimento della patente per il ciclomotore, con particolare riferimento al rispetto delle regole per la civile convivenza.

Gli incontri con gli alunni saranno tenuti, anche quest’anno, da personale della sezione Ricerche, Studi, Formazione e Statistica, diretto dal responsabile, commissario Angelo Zullo, e coordinato, dall’ispettore capo Giuseppe Tomasello, insieme agli ispettori capo, Antonino Muscarà, Rosella Oliva, Rosalba Ragazzi e Annamaria Toscano.

Quest’anno il progetto coinvolge 109 scuole, di cui 31 dell’infanzia, 51 primarie, 24 secondarie di primo grado e 3 di secondo grado. Alla cerimonia, oltre ai dirigenti degli Istituti comprensivi partecipanti al progetto, sono stati invitati: i comandanti della Polizia stradale, Sergio Iannello, e della Polizia provinciale, Antonino Triolo; il dirigente dell’VIII Ufficio Ambito Territoriale di Messina, Luca Gatani; la responsabile dell’U.O. 5 della Soprintendenza B.B.C.C., Gabriella Tigano; i dirigenti medici dell’A.S.P. Messina, Santina Calarco e Giovanni Puglisi, referente aziendale del progetto prevenzione incidenti stradali; il presidente dell’ordine degli Architetti, Pino Falzea; il presidente dell’associazione Messinese Polizia municipale in Congedo, Giacomo Mandanici; il comandante dei Vigili del Fuoco, Pietro Foderà; il presidente dell’associazione Nazionale V.V.F.F., Luciano Portovenero; il presidente dell’Unione Italiana Ciechi, Giuseppe Terranova; il presidente Lions Peloro Messina, Filippo Mangiapane; ed altre autorità civili e militari.

Alla presentazione di giovedì saranno presenti: il sindaco, Renato Accorinti; gli assessori con delega alla Polizia municipale, Gaetano Cacciola, e alla Pubblica Istruzione, Federico Alagna; il comandante del Corpo di Polizia municipale, Calogero Ferlisi; e la dirigente scolastica dell’istituto comprensivo Villa Lina – Ritiro, Giuseppa Cosola.

(53)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *