Serio rischio per il canile Millemusi: non si può più aspettare

canileRiportiamo il comunicato della Lega Nazionale per la Difesa del Cane, sezione di Messina, in merito ai ritardi dei pagamenti, da parte del Comune di Messina, ai volontari e agli operatori del canile Millemusi di Castanea che si occupano dell’accudimento dei cani. Nel frattempo, la Lega, chiede un aiuto alla comunità cittadina in attesa che la situazione si sblocchi:

“La Sezione Lega Nazionale per la Difesa del Cane di Messina sta vivendo da mesi una situazione a dir poco difficile e ai limiti dell’inverosimile. Il canile Millemusi, gestito dall’associazione e in convenzione con il Comune, ospita attualmente circa 400 cani, che tra pochi giorni potrebbero restare senza cibo e cure. L’Ente comunale infatti ha inspiegabilmente sospeso da gennaio i pagamenti previsti a fronte del servizio prestato dalla Lega per l’accudimento dei cani che, è opportuno ricordarlo, sono per legge di proprietà del Sindaco che dovrebbe garantirne il sostentamento e la cura.

In tutti questi mesi, quindi, la sezione Lega Nazionale per la Difesa del Cane di Messina si è trovata costretta a dare fondo a tutte le proprie risorse tramite i volontari per assicurare che gli animali ricevessero i pasti e i farmaci necessari, ma la situazione è ormai ingestibile. Il debito del Comune nei confronti dell’Associazione è di circa 200.000 euro, una cifra che naturalmente i volontari non riescono a coprire da soli. I fornitori di mangimi non fanno più credito e i sei dipendenti del canile non vengono pagati da sette mesi. Nonostante tutto, continuano a fare il loro dovere per amore dei cani. Questo però non è giusto e i dipendenti potrebbero trovarsi costretti a cercare un altro impiego perché hanno diritto di vedere ricompensato il loro lavoro e hanno bisogno dello stipendio per poter mandare avanti le proprie famiglie. Ovviamente, in questo caso, i problemi per il canile e gli animali che vi sono ricoverati sarebbero ancora maggiori se venissero a mancare le persone che se ne occupano.

Siamo pronti a tutelare i cani di cui ci occupiamo da anni con dedizione con ogni mezzo” – afferma Massimo Costantini, Responsabile della Sezione locale – “La tutela dei diritti di chi non ha voce è la nostra mission e la porteremo avanti a ogni costo. Ora però ci preme anche sistemare quanti più cani possibile attraverso delle adozioni idonee per donare loro una famiglia che li ami per sempre. Ecco perché abbiamo creato un album dedicato ai tanti musetti che aspettano solo di trovare pace e serenità tra le braccia di un umano di buon cuore”.

La Sezione ha già sollecitato più volte l’amministrazione comunale ma, nel frattempo che la situazione si sblocchi, ha urgente bisogno di un aiuto. Con un piccolo contributo da parte di tante persone i nostri attivisti potranno continuare a mandare avanti le attività in canile e continuare ad accudire al meglio i “millemusi” di cui si occupano con passione da tempo.”.

Per eventuali donazioni: bonifico bancario intestato Lega Nazionale per la Difesa del Cane – sez. Messina – IBAN IT 10Y02 008165 30000300 418807.

Per maggiori informazioni visitare la pagina Facebook o scrivere a canilemillemusime@gmail.com.

(277)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *