Parco Aldo Moro. Accorinti: “L’Ingv modifica il patto”. E il sindaco non ci sta

accorintiIl sindaco, Renato Accorinti, a seguito della modifica unilaterale del patto, già istituito lo scorso 5 agosto, con l’Istituto Nazionale di Geofisica che restituiva il parco Aldo Moro al Comune, esprime il suo disappunto in una nota dove precisa che: “Lo sforzo di pazienza effettuato non è stato ben riposto, in quanto il Cda dell’Ingv ha modificato, nella forma e nella sostanza, il protocollo dapprima condiviso tra le due amministrazioni, aggiungendo parti di testo che avrebbero riconosciuto un loro presunto diritto di proprietà degli spazi del parco Aldo Moro, sempre rigettato da quest’Amministrazione”.

“Dispiace constatare − ha proseguito Accorinti − che questo stravolgimento del protocollo sia stato un atto del tutto unilaterale, non comunicato né condiviso. Il mio auspicio, a questo punto, è quello di un rapido passo indietro, nell’ottica di una celere apertura del Centro di ricerca che porterebbe innovazione, studi del territorio e nuove opportunità di lavoro a Messina, recuperando la stesura originale e condivisa del protocollo”.  

“In alternativa − ha concluso il Sindaco − si agirà in maniera decisa, attraverso le vie legali e il coinvolgimento civico, per una rapida restituzione di questi spazi preziosi e attesi dai cittadini”. 

(80)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *