Messina sostenibile: verso la svolta green dell’Autorità Portuale

Mettere insieme efficienza e sostenibilità ambientale: è questo l’obiettivo della svolta green avviata dall’Autorità Portuale di Messina il cui primo passo sarà quello dell’elettrificazione delle banchine attraverso processi innovativi di generazione dell’energia.

In particolare, dopo aver realizzato l’illuminazione a led delle aree di competenza e aver attivato studi sulla fattibilità di depositi di LNG (Gas naturale liquefatto), l’Autorità Portuale (AP) di Messina e Milazzo ha deciso di puntare sulla tecnica del cold-ironing. Tale tecnica consiste nell’alimentare le navi attraccate alla banchina del Porto con corrente elettrica fornita da terra. In questo modo le imbarcazioni potrebbero continuare a mantenere attive le cucine e i vari impianti riducendo le emissioni provenienti dai motori.

Per realizzare quanto preventivato, l’AP ha voluto incontrare la E-distribuzione, società leader in Italia nel settore della Distribuzione e Misura di energia elettrica, che ha illustrato il lavoro svolto in questi anni insieme a un progetto simile a quello che si potrebbe realizzare nell’area portuale di Messina e Milazzo. Dopo il parere favorevole del Comitato portuale, è arrivato il momento dei sopralluoghi sul campo.

«Le nuove tecnologie – ha dichiarato il Commissario Straordinario Antonino De Simone –, e fra queste il cold-ironing che stiamo appunto avviando in questi giorni, ci permetteranno di contemperare le necessarie esigenze di operatività dei porti e delle attività economiche presenti, con il loro impatto occupazionale importante, e il rispetto dell’ambiente».

(87)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *