Messina. Quel servizio navetta del cimitero che non doveva essere soppresso

cimitero-messina-entrata-principaleIl servizio navetta interno al cimitero Gran Camposanto di Messina è stato soppresso in data 1 settembre 2016, al tempo le motivazioni indicate per tale scelta sono state la mancanza di personale e problematiche di carattere burocratico.

Il consigliere comunale Piero Adamo riporta l’attenzione, attraverso un’interrogazione “a risposta scritta”, su questa problematica che, in mezzo ad altri problemi e disservizi della città dello Stretto, era un po’ passata inosservata.

Il servizio navetta del Gran Camposanto, cimitero monumentale di Messina, non soltanto è utile ma, evidenzia il Consigliere: “molte volte è necessario per i numerosi anziani e disabili che si recano al Cimitero in visita ai propri cari”.

Il consigliere Adamo chiede pertanto che si trovi una via per “provvedere al ripristino immediato del servizio navetta da effettuarsi con mezzi dell’autoparco e/o con mezzi dell’ATM e/o con altro soggetto.” L’interrogazione, a fronte di questa richiesta, non solo è rivolta al Sindaco e all’Assessore ai Cimiteri Daniele Ialacqua ma anche a Gaetano Cacciola, Assessore alla Viabilità, e Sebastiano Pino, Assessore all’Autoparco Comunale e all’evidenza di Nina Santisi, Assessore alle Politiche Sociali.

È nostro dovere – conclude il consigliere Adamo – rivolgere alle fasce più deboli la massima attenzione ed il massimo sforzo possibile superando ogni difficoltà burocratica, amministrativa ed anche di bilancio peraltro per un servizio semplice da svolgere”.

Si attende quindi una risposta della Giunta per capire se questa problematica possa essere risolta rapidamente.

(90)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *