Messina. Genio Civile: «Comune e RFI mettano in sicurezza il cavalcavia di via Tommaso Cannizzaro»

Foto di Leonardo Santoro - Genio CivileContinua l’incalzare del Genio Civile nei confronti l’Amministrazione Accorinti sulle responsabilità  in merito alla pubblica sicurezza della città di Messina. Stavolta il provvedimento emanato riguarda il cavalcavia di Via Tommaso Cannizzaro e coinvolge anche le Ferrovie dello Stato.

Emanato questa mattina, il provvedimento obbliga la società RFI e il Comune ad adempiere ai lavori di messa in sicurezza del cavalcavia di Via Tommaso Cannizzaro, unico punto di accesso per il traffico pesante nella zona Falcata che si trova in condizioni precarie già da tempo.

La situazione è stata segnalata da più fronti, ma ancora non è stato fatto nulla. Per tali ragioni il Genio Civile ha deciso di informare la società RFI e l’Amministrazione Accorinti dei loro obblighi, ai sensi della normativa sismica vigente, e metterli a conoscenza di cosa accadrebbe in caso di mancato adempimento ai suddetti obblighi.

Il dirigente del Genio Civile, Leonardo Santoro, si dichiara favorevole all’istituzione di un tavolo tecnico, con il supporto della Prefettura di Messina, per risolvere la problematica evidenziata sulla precarietà del cavalcavia.

(95)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *