Messina: delitti e furti in calo rispetto al 2016. Ecco i dati del Sole 24 Ore

Foto della classifica del Sole 24 ore sui delitti commessi a messina
Nel 2016 a Messina è stato registrato un calo dell’11,64 % dei delitti denunciati e commessi ogni 100mila abitanti: lo scorso anno le denunce sono state 2.772.

I dati sono stati forniti al Sole 24ore dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno che ha stilato una classifica nazionale confrontando le informazioni fornite con quelle del 2015.

La città dello Stretto si trova nelle ultime posizioni e, per una volta, questo dato risulta essere positivo e in controtendenza rispetto alle altre città meridionali, in cui i reati per omicidio sono più numerosi. Il dato analizzato prende in considerazione i delitti denunciati che potrebbero essere differenti, però, da quelli realmente commessi.

Anche per quanto riguarda i furti Messina si trova in una posizione bassa rispetto al resto dell’Italia, con eccezione per i furti di autovetture e gli scippi per i quali, invece, si trova più o meno a metà.

Foto della classifica dei furti in Italia del Sole 24 ore

Nel dettaglio nel 2016 i furti sono stati:

  • 30 ogni 100mila abitanti – furti con destrezza
  • 91,1 ogni 100mila abitanti – furti di autovetture
  • 161, 9 ogni 100mila abitanti – furti in appartamento
  • 55,5 ogni 100mila abitanti – furti in esercizi commerciali
  • 16,67 ogni 100mila abitanti – scippi

La città al primo posto in Italia per delitti commessi e denunciati è Milano con 7.376 denunce per 100mila abitanti, circa 5.000 in meno rispetto a Messina (2.772).

In realtà il dato del Sole 24 Ore rileva che dal 2015 al 2016 si è registrato un notevole calo della criminalità in tutta Italia, in particolare i furti sono diminuiti di oltre il 7% su scala nazionale.

(142)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *