Messina. De Luca sui dipendenti comunali: «In questo Palazzo Municipale c’è tanta illegalità»

Consegna fascia sindaco di Messina fra Renato Accorinti e Cateno De Luca - 01Nonostante gli inviti dei sindacati a porre un freno a quella che hanno definito una «continua campagna denigratoria generalizzata nei confronti di tutti i dipendenti comunali», Cateno De Luca torna a parlare dei dipendenti comunali e, anche questa volta, si tratta di una riflessione fatta con l’amaro in bocca.

«La legalità per un uomo delle Istituzioni è fare il proprio dovere senza se e senza ma! – afferma il sindaco. In questo Palazzo Municipale c’è tanta illegalità perché tanti inquilini non fanno il proprio dovere». Il primo cittadino torna, quindi, a ribadire che è ancora lontano il suo sogno di avere una avere una macchina amministrativa efficiente ove tutti i dipendenti/colleghi sono innamorati del proprio lavoro ed io possa essere orgoglioso di tutti loro e paladino a loro difesa.

Questa nuova riflessione fa subito tornare alla mente il discorso di De Luca fatto durante l’ultima seduta del Consiglio Comunale in cui il sindaco ha ribadito a gran voce che «una parte del personale è zavorra» e che «il livello di qualità e di professionalità del personale di Palazzo Zanca e delle Società Partecipate è scarso».

Ma la storia del rapporto complicato tra il sindaco di Messina e i dipendenti comunali ha avuto inizio già durante la campagna elettorale e, in questi quasi tre mesi di amministrazione, ha visto il susseguirsi di botta e risposta con i sindacati che, parallelamente al primo cittadino, hanno iniziato una campagna in difesa degli inquilini di Palazzo Zanca, soprattutto della «stragrande maggioranza dei lavoratori che fanno il proprio dovere con dedizione e profitto».

 

(5755)

18 Commenti

  • Eva cardiullo ha detto:

    Ha ragione il sindaco De Luca per fortuna non tutti ma molti impiegati sono indisponenti e non si trovano sul posto di lavoro

  • Francesco Sciarrone ha detto:

    Ha ragione De luca gli impiegati del comune di Messina sono dei fannulloni. Ben vengano 1000 altri De luca e solo così che si può risanare la città.

  • Familiari Letterio ha detto:

    La maggioranza dei dipendenti sono stati assunti grazie ai politici che non hanno mai amato la loro città dimenticato che Messina è casa loro.Sono loro che precludono il futuro alla città e ai propri figli non seguendo il nuovo sindaco nelle sue coraggiose iniziative

  • Francesco ha detto:

    Il Sig Sindaco ha pienamente ragione!!!
    Molti sono i dipendenti superficiali e poco ligi al dovere.

  • Letterio palmeri ha detto:

    E vero de Luca Messina e una città difficile il messinese ha una brutta piagha ,ci voleva un sindaco così ,qua non eravamo abituati a tutte questi iniziative perché in questa città tutti vogliono dormire a cuscinumonnu complimenti e in bocca a lupo

  • Giovanna ha detto:

    Idem per “usp me” e sede “inps” di Messina.

  • Sergio Cascino ha detto:

    Da ex dipendente comunale, affermo, che non esiste la burocrazia, ma un personale che NON LAVORA. Ho assistito e vedo persone che sembrano trascorrere il più svogliatamente l’orario di lavoro, difesi, tra l’altro, anche da una parte dei sindacati. È triste, ma è così. Una triste vita di svogliati e fannulloni a fronte di pochi che si comportano correttamente.

  • Giancarlo ha detto:

    Sono d’accordo con De Luca: infatti abbiamo un sindaco prescritto e imputato… Ops…

    • ilgrandebaboomba ha detto:

      …ed infatti è proprio quello di cui abbiamo bisogno per dare una “regolata” a tutto e tutti!!! …un’educanda non avrebbe alcuna speranza di riuscire nell’impresa!!!
      p.s. prima di puntare il dito dai una controllata alla caterva di contravvenzioni che hai collezionato finora…

  • Maria ha detto:

    Forza sindaco butta fuori il marcio.Forse con te Messina potrà’ ritornare agli antichi fasti come negli anni 60. Allora era bellissima e pulita.

  • Pasquale Lo Nostro ha detto:

    Mi spiace solo per quei pochi dipendenti che con scrupolo ed impegno fanno il loro lavoro e che a causa dei loro colleghi disonesti e fannulloni ne pagano le consequenze, facendo di tutta l’erba un faccio.

  • Maria ha detto:

    Messina è una bella città basterebbe poco da parte di noi messinesi x renderla splendida.. Un po’ di civiltà, di rispetto, di buona educazione.. Il buon senso da parte di chi dovrebbe svolgere un lavoro x il bene comune e che non lo fa ‘ aspettando il giorno dello stipendio.. De Luca deve usare i toni grossi xche’ il senso del dovere a noi messinesi non ci appartiene.. Bravo!!!! Ti aspettavamo da sempre.. Lotta x questa città che Grazie a te ha ancora una possibilità… Mille volte De Luca…

  • Sara ha detto:

    Pur non avendo avuto , inizialmente , maolta fiducia in un sindaco che non credevo fosse all’altezza del compito che doveva svolgere, ritengo che se lo facciamo lavorare fornendogli i mezzi e la tranquillità di poter tracciare in cammino “rivoluzionario e di rivalsa per questo paese, sono sicura che ne uscirà qualcosa di buono per tutti! LASCIAMOLO LAVORARE e poi giudichiamo!!!

  • Monica ha detto:

    Bravo sig. Sindaco gli dia sotto perché oltre ad essere fannulloni per interesse sono ignoranti in tutto e pertutto con diplomi e lauree comprate. Inoltre gli mandi una circolare che ogni pratica va esitata in trenta giorni come previsto dalla legge. Diversamente commettono omissione di atti d’ufficio. Questo glielo dica pure ai sindacati cheli difendono.

  • Rita ha detto:

    Io dico che il Sindaco fa bene i sindacato protegge i fannulloni riscattiamo Messina

  • Santi Crisafulli ha detto:

    E dei vigili urbani nemmeno l’ombra aumentando il parcheggio selvaggio
    I vigili li vogliamo in strada a regolare il traffico e fare le multe quando è necessario e non imboccato negli uffici a girare i pollici È scandaloso

  • Santi Crisafulli ha detto:

    Sig.sindaco
    Pulizie e decoro in questa città lasciata a morire da suoi predecessori incapaci e solo interessati alla poltrona
    Cura del verde e degli spazi spece quelli di piazza Cairoli e farla tornare bella e vivibile come negli anni 60/70 per favore si sbrighi perché la città è moribonda e tolga quel tram opera inutile e dannosa

  • marzia ha detto:

    Dovrebbero pagarli in base al lavoro svolto, piu’ lavori più vieni pagato/a……meno lavori meno soldi……niente lavoro ……a casa!!!!!! Lasciate il lavoro a chi ne ha veramente voglia e , soprattutto, capacita’!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *