Messina dà il benvenuto ad Elio, il traghetto ecologico dello Stretto

foto della nave elio al molo di norimberga di messina. Il nuovo traghetto del gruppo caronte & tourist collegherà messina e reggioElio, il nuovo traghetto ecologico entrato a far parte della flotta di Caronte & Tourist è stato battezzato sabato 17 novembre al Molo di Norimberga e adesso è pronto per solcare le acque dello Stretto permettendo a turisti, studenti e pendolari di viaggiare tra Messina e Villa San Giovanni.

Ma mentre oggi si festeggia l’inizio dell’avventura di Elio, un traghetto di 8.000 tonnellate con combustibili a bassissimo impatto ambientale, Caronte & Tourist già pensa al futuro: «Prometto – ha dichiarato Vincenzo Franza, presidente del gruppo – che il prossimo varo sarà di due navi per Lampedusa e Pantelleria. I fondi sono stati reperiti anche grazie all’interessamento della Regione in un capitolo che lo Stato ha fatto anche per il trasporto pubblico locale. Siamo convinti che in due anni possiamo consegnare una flotta nuova, moderna anche per garantire le isole minori».

E ad esprimere soddisfazione è stato anche il presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci: «Abbiamo bisogno di essere competitivi anche nel settore dei trasporti – ha sottolineato. Sono contento che la società si sia impegnata per questa nave ammiraglia, questo traghetto che ci consente di guardare al futuro con maggiore ottimismo».

Il nuovo traghetto che dovrebbe collegare Messina a Villa San Giovanni – e quindi alla Calabria – e viceversa, è stato intitolato a uno dei fondatori del gruppo Caronte & Tourist, Elio Matacena, ricordato per l’occasione da Olga Franza: «Per una compagnia come la nostra che malgrado lo sviluppo avuto negli ultimi anni mantiene inalterati i valori delle imprese familiari che l’hanno costituita, l’arrivo di una nave rappresenta qualcosa in più di un pur significativo incremento quantitativo e qualitativo della propria flotta – ha commentato. La nave inaugurata oggi è intitolata al cavaliere Elio Matacena che, insieme alla Tourist Ferry boat, creatura di mio marito, iniziò il traghettamento privato sullo Stretto di Messina».

(Foto reperita sulla pagina Facebook del Gruppo Caronte & Tourist)

(655)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *