ATM Messina. Presentato il nuovo piano invernale di trasporto pubblico

Foto autobus nuovi ATM Messina - MunicipioÈ stato presentato, questa mattina a Palazzo Zanca, il nuovo piano invernale dei trasporti Atm. Da sabato 6 ottobre (non più da giorno 1 come aveva annunciato il sindaco De Luca) a Messina prenderà il via il rivoluzionario sistema di collegamenti bus.

L’idea parte dall’intento di realizzare il famoso sistema a pettine che, fino a oggi, non è stato attuato e che dovrebbe, secondo le previsioni di Atm e Comune, risolvere progressivamente il problema della viabilità a Messina.

«Prima di parlare di ogni altra cosa – ha premesso il Sindaco De Luca, presente all’incontro – vorrei sottolineare che quando l’Amministrazione comunale si è insediata, ha trovato un’azienda in crisi estrema, cosa che avevamo previsto già prima della campagna elettorale, ma non in questi termini. Sono tanti i problemi che rendono Atm impossibilitata a fare investimenti di ogni genere.  Per questo le spese per mettere in atto questo progetto saranno a carico del Comune».

Il nuovo piano invernale dei trasporti programmato da Atm ha lo scopo di liberare il centro dal traffico dovuto alla confluenza a piazza Stazione di tutte le linee.

percorsi bus - piano invernale atmUn progetto ben preciso che prevede una linea principale, che attraversa la città da Giampilieri a Torre Faro, lungo la quale sono posti 10 punti di interscambio nei quali confluiranno le linee provenienti dalle zone periferiche e dai villaggi collinari. Le linee saranno 35, con 48 autobus e 160 autisti.

«I 10 interscambi diventeranno stazioni, nelle quali, chi attende la coincidenza (il tempo stimato è di massimo 20 minuti), può trovare punti di ristoro – ha spiegato De Luca». I tempi previsti per la realizzazione delle mini stazioni sono di 8-10 mesi e il costo di 50-60mila euro per struttura. Intanto il Comune fornirà questi punti di adeguate pensiline dove i passeggeri possono attendere la coincidenza.

Lungo la linea principale, che sarà percorsa dallo shuttle in 100 minuti, saranno realizzati nuovi parcheggi di interscambio, per i quali sono già stanziati 17 milioni dalla Regione Sicilia.

Per realizzare il nuovo piano invernale dei trasporti ATM il primo passo, oltre la realizzazione delle pensiline, sarà riorganizzare la segnaletica verticale delle fermate, che sarà messa a punto entro giorno 6 ottobre.

In sinergia con quanto messo in atto dall’Atm lavorerà la Polizia Municipale, che avrà il compito di controllare le zone più a rischio traffico, che potrebbero rallentare il percorso degli autobus.

Piano urbano del traffico

«La scorsa Amministrazione – ha spiegato l’assessore ai Trasporti, Salvatore Mondello – aveva già firmato una accordo con una ditta per realizzare un piano urbano del traffico. La scadenza per la consegna è prevista entro giugno 2019».

Tram volante

Riguardo a questo progetto lanciato in campagna elettorale Mondello ha affermato che: «Non è un’idea per sostituire il tram, ma che doveva essere complementare. Serviva per connettere velocemente zona nord e zona sud, visto che quest’ultima non riesce attualmente a fronteggiare la crescita del traffico e quindi a collegarsi adeguatamente con il centro. Il Porto aumenterà ulteriormente l’affluenza di mezzi in questa zona e la soluzione era stata rilevata in questo sistema perché è irrealizzabile a Messina il progetto di una metro».

Partirà nei prossimi giorni la campagna informativa per i cittadini, realizzata da Atm.

(2031)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *