Luigi Genovese dice SI al Ponte sullo Stretto: «La chiave per lo sviluppo della città di Messina»

Luigi GenovesePonte sullo Stretto di Messina: SI o NO? Il deputato regionale Luigi Genovese ha ufficialmente preso una posizione sull’argomento che divide da decenni politici e cittadini, dichiarandosi favorevole alla sua realizzazione. «Il Ponte sullo Stretto, arma retorica a uso e consumo di ogni campagna elettorale da decenni, rimane, senza tema di smentita, l’infrastruttura chiave – e quindi imprescindibile – da cui può prendere piede un processo di sviluppo della città di Messina e di tutta la Sicilia». Una dichiarazione che non lascia spazio a fraintendimenti e che viene accompagnata e supportata anche dai dati, per nulla confortanti, dell’European Regional competitivenees Index 2016.

«La nostra regione, nell’indice di competitività regionale redatto ogni tre anni dalla Commissione Europea, risulta essere la meno performante tra le 20 regioni italiane, ultima, per livelli di competitività, tra le regioni degli stati membri dell’Europa occidentale, tra le peggiori del Vecchio Continente in senso assoluto. Il Ponte sullo Stretto, quindi – afferma Luigi Genovese – rimane una questione centrale su cui bisogna definitivamente tornare con forza. È la chiave di volta. É la prima grande pietra del progetto di ricostruzione della nostra terra, che deve ritagliarsi, al più presto, uno spazio centrale nelle dinamiche politico-economiche internazionali, per evitare di soccombere e per garantire alle nuove generazioni un futuro degno di essere vissuto».

Un’opera, quindi, i cui benefici garantirebbero alla Sicilia e alla città di Messina di risollevarsi da quello stato di paralisi che le vede fuori da importanti processi di sviluppo che invece sono già attivi in altre città d’Italia e d’Europa. E proprio in questa prospettiva, Luigi Genovese dice SI al Ponte «nonostante gli interessi personali di natura imprenditoriale». La famiglia Genovese, infatti, è azionista di Caronte & Tourist.

 

(257)

3 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *