Isole pedonali permanenti a Messina: la proposta di Serena Giannetto

Foto dell'area pedonale vicino al Duomo di MessinaMessina. Realizzare delle isole pedonali permanenti nei vari quartieri della città, questo uno degli obiettivi che la consigliera comunale Serena Giannetto intende portare avanti durante il suo mandato nel Civico Consesso.

Insieme al collega del M5S Andrea Argento, la consigliera aveva già sottoposto una prima interrogazione, nello scorso ottobre, alla giunta guidata da Cateno De Luca per capire quale fosse la visione della nuova Amministrazione sulla possibile pedonalizzazione di alcune aree di Messina.

«Alla prima interrogazione – ha spiegato Serena Giannetto – l’amministrazione aveva risposto precisando che:

  • il vigente Piano Generale del Traffico Urbano(PGTU) è in corso di aggiornamento e revisione;
  • l’incremento delle aree pedonali rientra nella programmazione del vigente Piano Urbano della Mobilità (PUM), approvato con Deliberazione Consiglio comunale e del quale è prevista l’evoluzione in Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS) non appena verrà concesso il finanziamento da parte del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasponi (MIT);
  • a dicembre 2017, sono state redatte le “linee guida per la pianificazione strategica della mobilità urbana finalizzata all’aggiornamento del Piano Urbano della Mobilità in coerenza con le politiche e  pratiche europee”;
  • di tutto ciò si terrà conto nell’aggiornamento e revisione del PGTU il cui servizio è stato consegnato all’associazione temporanea di imprese TPS PRO srl — MATE».

Serena Giannetto (Movimento 5 Stelle) vicepresidente supplente del consiglio comunale di MessinaLa Consigliera vorrebbe vedere replicato in riva allo Stretto un modello di aree pedonali simile a quello già presente nelle più importanti città europee e per questo è ritornata sull’argomento chiedendo «lo stato attuale degli studi intrapresi e la tempistica prevista per questa tematica» e proponendo «di valutare l’eventuale costituzione di aree pedonali, almeno una per quartiere coinvolgendo le Circoscrizioni, e di tenere in considerazione le iniziative che la società civile potrebbe proporre all’interno di un programma lanciato dall’Amministrazione».

«È fondamentale – conclude la Giannetto – conoscere la visione politica che si vuole dare alla nostra città, una visione che manca da diversi decenni. Io nelle mie possibilità darò tutta me stessa per raggiungere l’obiettivo di vedere una città pedonalizzata».

(175)

Categorie

Attualità

1 Commento

  • giuseppe lombardo ha detto:

    Il consigliere Giannetto è meglio che si dia una calmata, questa città è piena di persone anziane che non possono più camminare a piedi! La riapertura della via Dei Mille ha regolarizzato il traffico. Non dimentichiamo che Messina ha solo 4 strade principali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *