I residenti di Scala Ritiro a Palazzo Zanca: “Vogliamo risposte sugli indennizzi”

Abitanti Scala RitiroUna delegazione di abitanti di Scala Ritiro, quelli che vivono sotto gli svincoli di Giostra-Annunziata, sono tornati a Palazzo Zanca. Chiedono ancora risposte che non arrivano dall’ente pubblico dopo l’inaugurazione parziale dell’innesto in tangenziale. I cittadini hanno sottolineato che l’area è una “bomba ecologica” e hanno paura raccontando le crepe che si sono aperte all’interno dei loro appartamenti; attendono un indennizzo maggiore rispetto a quello prospettato per poter lasciare gli appartamenti occupati in gran parte da anziani o in alternativa le espropriazioni ma sempre con un risarcimento “importante”. “Gli uffici – hanno detto i residenti – ci hanno detto che gli immobili non rientrano tra le case deprezzate, qui stanno giocando con la vita delle persone, quando succederà l’ennesima tragedia cosa faranno? Piangeranno?”.

(37)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *