I Giardini di Montalto restituiti alla cittadinanza: domenica l’inaugurazione

Foto dei Giardini di Montalto riconsegnato a MessinaPresentata oggi a palazzo Zanca la serata inaugurale dei Giardini di Montalto. Uno spazio verde da tempo sottratto alla fruibilità, molto caro ai cittadini che ne possono ricordare l’esistenza. Sì, perché coloro che hanno potuto godere di questo spazio sono pochi, perché chiuso al pubblico già da qualche decennio.

Il Giardino di Montalto è stato preso in concessione, sei mesi fa, dall’associazione Puli-Amo Messina, che l’ha riportato, non senza qualche difficoltà, al suo antico splendore. Un lavoro costante e disinteressato di una delle realtà messinesi più attive, che ha vinto la sua sfida più grande, dopo le prime combattute per la valorizzazione della Passeggiata e di largo San Giacomo.

Il 3 settembre sarà il giorno del riscatto per questo polmone verde. Da domenica sarà aperto al pubblico, con tanto di inaugurazione e momenti artistici e ludici, proprio come i volontari della giovane associazione avevano progettato.

L’inaugurazione

Il taglio del nastro che segnerà l’apertura ufficiale dei Giardini di Montalto è previsto alle 18,30 di domenica. Ma la giornata inaugurale inizierà già alle 16.

Il programma è diviso in due momenti, che rappresentano ciò che il giardino, secondo Puli-Amo Messina, sarà:

  • Spazio di incontro e ricreazione, dedicato soprattutto ai giovani e ai bambini, attraverso incontri con startup, caccia al tesoro e spettacoli. Il tramonto -momento più suggestivo della giornata ai giardini, che affacciano sul panorama dello Stretto- sarà dedicato alla meditazione guidata.
  • Luogo di arte, cultura e bellezza, dedicato all’inaugurazione ufficiale, con taglio del nastro e presenza di autorità istituzionali. Da qui partirà il momento dedicato all’arte con reading di poesia, teatro, street art, moda e mostre. Sarà anche possibile, alle 19, godere di una visita guidata al Santuario di Montalto.

Sarà realizzata durante la manifestazione, dall’artista messinese NessunNettuno, un’opera di street art, che diventerà la prima opera stabile che ospiterà i nuovi Giardini di Montalto.

Un lento ma progressivo cammino

programma inaugurazione«Puli-Amo Messina – ha affermato il presidente Christian Mangano – nasce due anni fa, per istinto di tre ragazzi con la voglia di dare un contributo alla città. Così in una giornata di luglio abbiamo deciso di ripulire la Passeggiata a mare, pensando che sarebbe stata un’iniziativa nata e morta il giorno stesso. In realtà in quel momento è nato il percorso. Quella dei Giardini di Montalto è stata la nostra sfida più importante a causa dell’incuria in cui riversava».

«Abbiamo deciso di adottare questo spazio per un anno – prosegue Mangano – per darlo in mano ai cittadini che, per la maggior parte, non ne conoscono neanche l’esistenza. Abbiamo fatto tanta fatica per riportare alla luce il vecchio giardino: abbiamo raccolto una quantità innumerevole di foglie e rifiuti. Ma uniti siamo riusciti a far tornare questo angolo di verde al suo antico splendore».

«Mi interessa sottolineare l’approccio positivo di Puli-Amo Messina – ha affermato l’assessore alla Cultura, Federico Alagna – e il loro unico interesse di mettersi a disposizione della comunità senza chiedere nulla in cambio. Ed è proprio perché stiamo parlando di un’associazione non-profit che il Comune ha autorizzato, per sostenere le spese della manutenzione del giardino, di raccogliere fondi, durante le serate che verranno organizzare, per un piccolo autofinanziamento. La speranza è chiaramente quella di riuscire a trovare dei fondi del Comune per finanziare in parte quest’opera».

Martina Zaccone

(289)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *