Cas, Pirrone confermato dg: “Domani apertura buste lavori sulla A-18”

cas-per-ecoSalvatore Pirrone sarà ancora il direttore generale del Cas. Il Consiglio Direttivo del Consorzio ha confermato la nomina di Pirrone, che arriva in un momento di grande fermento. Molti i lavori che saranno eseguiti da qui a breve, la mente non può che correre agli interventi da fare sulla A-18 Messina-Catania in vista del G7, ma anche sul viadotto Ritiro. Ancora due mesi di attesa e poi i sette grandi del mondo si riuniranno a Taormina per un grande vento politico istituzionale, un appuntamento su cui l’intera provincia di Messina punta per rilanciarsi.

Esponenti politici ed associazioni nell’arco delle ultime settimane hanno lanciato diversi allarmi circa le drammatiche condizioni in cui versa l’autostrada, ma il Cas sta facendo di tutto affinchè le criticità vengano superate e tutto possa filare liscio come l’olio. Pirrone annuncia come già domani si dovrebbe compiere il primo passo: “Naturalmente si tratta di lavori che interessano l’intera collettività, indipendentemente dallo svolgimento del G7. Domani saranno aperte le buste per i bandi in merito agli interventi da fare nel tratto fino a Taormina. Sono previste, la sostituzione delle barriere incidentate, che riguardano tutta l’autostrada, così come il ripristino della segnaletica orizzontale e verticale. Andremo a ricoprire molti tratti in cui l’asfalto risulta dissestato nel tratto che da Messina porta a Taormina e viceversa. Senza dimenticare la pulizia delle gallerie. Tutti questi lavori avranno il costo di circa 10 milioni di euro”.

Da lunedì invece partiranno i lavori sul viadotto Ritiro, che dovrebbero durare circa due mesi. Dopo una lunga attesa finalmente è arrivata l’autorizzazione all’utilizzo da parte del Cas, quindi si può procedere all’unione tra il viadotto stesso e lo svincolo di Giostra. Pirrone quindi aggiunge: “Tutte le verifiche sono state fatte, lunedì partiremo con i lavori del giunto. Non mi sbilancio in pronostici, ma questi interventi dovrebbero durare due mesi, solo successivamente ci sarà lo svaro e lo spostamento del traffico verso il viale Giostra. Poi passeremo alla fase di completamento dello svincolo che dovrebbe durare due anni”.

(334)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *