ATM. Sospesa la linea 33: disagi per la zona Nord di Messina

Foto dei bus atmIl guasto di un bus ATM sembra stare generando parecchi disagi ai residenti della riviera Nord di Messina. Si tratta della linea 33 (in deposito da ieri) che, passando dalla tangenziale, collega Ponte Gallo, Rodia, San Saba, Piano Torre e Spartà al centro città. A segnalare la situazione è stato il consigliere della VI circoscrizione Mario Biancuzzo.

«Ho appreso che l’unico autobus autorizzato a percorrere la tangenziale che copre la linea 33 ex 81 via tangenziale è guasto e di conseguenza il servizio è stato sospeso» ha scritto il consigliere in una nota indirizzata al presidente di ATM Giuseppe Campagna, al sindaco Cateno De Luca e al vicesindaco Salvatore Mondello.

Pertanto, ha spiegato Biancuzzo, i cittadini residenti nei villaggi più a Nord si trovano a dover usare in alternativa la linea 32 per raggiungere il centro. Linea che, però, non passa dalla tangenziale, ma dalla statale 113 e obbliga gli utenti a cambiare bus o a prendere il tram all’Annunziata, e quindi a «salire e scendere da un mezzo all’altro» per arrivare a destinazione.

La soluzione, secondo il consigliere della VI Circoscrizione, sarebbe quella di far in modo che la linea 32 colleghi in maniera diretta, senza interruzioni o scambi, i villaggi della zona Nord (da Spartà a Ponte Gallo) e la stazione centrale.

«I cittadini residenti a nord del Comune di Messina sono sempre più penalizzati. Così non possiamo andare avanti – conclude Biancuzzo. Anche noi siamo cittadini paghiamo le tasse e desideriamo avere servizi. Il trasporto pubblico è vitale, deve essere garantito. Non voglio creare allarmismo ma i ragazzi ed i lavoratori debbono raggiungere la città e viceversa in tempi utili. Spero non rimanga solo carta la mia richiesta».

(116)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *