Al via VIII edizione della “Messina Marathon”. Le modifiche alla viabilità

messina-marathonTutto pronto per l’VIII edizione della “Messina Marathon” – VII Trofeo Unicredit. L’appuntamento è per domenica 22 febbraio a Piazza Unione Europea. Il nastro di partenza sarà tagliato alle 9.00.

“Con moltissimi sacrifici, ma ci siamo – afferma il presidente del comitato organizzatore, Antonello Aliberti – la Maratona Internazionale “Antonello da Messina” non è solo una corsa podistica, è un evento culturale che promuove l’immagine della nostra città. Auspichiamo che possa esserci un cambio culturale e che lo sport possa davvero essere considerato come un serio motivo di rilancio per il nostro territorio”.

“Ad oggi, sono circa 700 gli iscritti alle gare in programma. In ogni caso questi numeri ci confortano e ci incoraggiano – prosegue Aliberti –  dato che molti eventi sono stati annullati per il periodo economico difficile. Non bisogna fermarsi, ma andare sempre avanti”.

Insieme all’8ª Maratona Internazionale “Antonello da Messina” (Km 42,195) si corre l’8ª Mezza Maratona “Eufemio da Messina” (Km 21,095), la 6a “Shakespeare Run”, Stracittadina (km 9,640), l’8a Corsa non competitiva (Km 3) ed il 2° “Fitwalking della citta’ di Messina”, camminata non agonistica (Km 9,640) autorizzata dalla Map Italia S.r.l. (Società creatrice del Fitwalking e proprietaria del Marchio Fitwalking), che partirà subito dopo la Maratona.

Come ogni anno il percorso sarà presidiato e controllato dalla Polizia Municipale, con cui quest’anno, collaboreranno numerose associazioni di Volontariato. Il servizio di ambulanze e assistenza sul percorso sarà affidato alla Misericordia, coordinata da Antonio Agrillo.

“Il nostro ringraziamento – afferma di Aliberti − va a tutte queste associazioni di volontariato che operano, molte volte in condizioni difficili. La loro presenza rappresenta un miglioramento dell’organizzazione generale della Maratona, il cui percorso, si innesta nella città con tutte le particolarità e le difficoltà del caso”.

All’VIII edizione della “Messina Marathon -VII Trofeo Unicredit” prenderanno parte anche quest’anno, in forma non agonistica, i quattro atleti diversamente abili che hanno partecipato lo scorso anno con le loro handbike per testimoniare come lo sport aiuti a combattere le disabilità. Sono tre atleti dell’Asd “il vento in faccia”: Martino Florio che da poco ha iniziato la pratica di questa disciplina pur essendo già campione plurimedagliato nella disciplina del nuoto paralimpico, nonché presidente dell’A.U.Spi.Ca (Associazione Unità Spinale Cannizzaro), Samuel Marchese giovane atleta che da poco ha intrapreso la pratica di questa disciplina e Salvo Campanella presidente e atleta della Asd “il vento in faccia” la cui mission è quella di tirare fuori dalle mura domestiche la persona affetta da disabilità favorendone il reintegro sociale  grazie alla pratica sportiva .  

Si aggiungerà al gruppo un altro atleta paraolimpico attualmente tesserato con la Asd Giamberini Team  Stellario Filocamo affetto da Atassia,, Messinese emigrato al nord,  che, come ogni anno richiamato dalla sua madre terra, verrà a Messina  a sventolare la bandiera della Aisia  che porta sempre attaccata alla sua Handbike. L’assistenza agli atleti, in special modo agli atleti in handbike, sarà effettuata dalla “Giampiclan CicliMolonia”.

Testimonial contro l’omofobia, sarà Alessandra Nicita, scrittrice, musicista e psicoterapeuta, autrice del libro Arrivò l’amore e non fu colpa mia.

La Maratona porterà la sospensione del servizio tranviario dalle 5.00 alle 15.00. Pertanto verrà svolto il servizio sostitutivo con il bus (Linea 28) tra i due capolinea Bonino Zir-Museo. Inoltre, dalle 8.45 alle 10.30, per transitare da Nord a Sud le strade consigliate sono: viale della Libertà o Viale Garibaldi, poi corso Cavour; per transitare da Sud a Nord le strade consigliate sono le seguenti: Cesare Battisti, Via XXIV Maggio

Il percorso è di una larghezza che va da 2 a 4 metri e sarà interamente transennato o con birilli. Così come è stato fatto sin dalla prima edizione del 2008, nelle strade del percorso dove si trova la linea del Tram, gli atleti vi passeranno dentro raggiungendo così il duplice obiettivo di sicurezza per i corridori stessi e di  decongestionare il traffico cittadino.

(63)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *