A Palazzo dei Leoni, la mostra sul risparmio energetico

Mostra su Energia (1)Palazzo dei Leoni ospiterà fino al prossimo 6 novembre le mostre itineranti su “Energia per noi” ed “Energia che cambia il clima”, curate dal funzionario Carmelo Rasconà.

Si tratta di una campagna di sensibilizzazione rivolta agli alunni di scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado.

Le tematiche affrontate sono il corretto uso dell’energia e delle fonti rinnovabili, alternative e pulite.

Nel corso della mostra “Energia per noi”, dedicata ad allievi delle scuole primarie (a partire dalla terza) e secondarie di primo grado, esperti spiegheranno, attraverso 25 pannelli illustrativi, come l’energia venga prodotta, trasformata, trasportata e utilizzata, cercando di sensibilizzare i bambini ad un uso razionale dell’energia e ai vantaggi delle fonti rinnovabili, alternative e pulite. Il percorso delle scolaresche andrà dalla definizione di energia, con il pannello dal titolo “capire l’energia”, alle sue forme, passando per la storia (dalle pale dei mulini a vento al motore a scoppio), le fonti e il loro rapporto con lo sviluppo dell’essere umano, per arrivare all’attualità caratterizzata dall’inquinamento atmosferico e da una società che spreca energia.

La mostra “L’Energia che cambia il clima”, destinata ad allievi delle scuole primarie (a partire dalla terza) e secondarie di primo e secondo grado, punterà ad illustrare il cambiamento climatico, cosa è, come agisce, come sta trasformando il nostro territorio e le nostre abitudini di consumo.

A latere delle due mostre, un piccolo spazio in cui i partecipanti potranno sperimentare direttamente i processi di creazione e trasformazione dell’energia.

Il programma degli appuntamenti prevede in contemporanea anche corsi di aggiornamento per docenti sul risparmio energetico ed energie da fonti rinnovabili che avranno come obiettivo l’approfondimento di tecniche e metodi di programmazione di percorsi di educazione ambientale nel settore energetico.

In particolare, i corsi saranno articolati in due moduli: il primo verte su “Energie rinnovabili e non rinnovabili: le fonti, i consumi, gli sprechi” mentre il secondo svilupperà un approfondimento su “La qualità ambientale degli edifici”.

Ciascun corso avrà la durata di 20 ore (5 incontri da 4 ore) ed è destinato a 40 insegnanti.

La campagna di formazione, informazione e sensibilizzazione è realizzata dall’Osservatorio Regionale Siciliano per l’Ambiente nell’ambito del progetto Reset promosso dal Dipartimento Energia della Regione Siciliana.

(40)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *