Muay Thay. Messina scende sul ring con il suo campione Saro Presti

11273689_10206520177114229_1012990409_nIl prossimo 7 giugno Messina sarà per la prima volta la capitale mondiale del Muay Thay. Al Palarescifina si assegnerà, infatti, la cintura mondiale WTKA categoria 75 kg. A concorrere per il titolo anche il messinese Rosario Presti, già quattro volte  campione mondiale nell’antica arte marziale e alla ricerca di un nuovo record personale, davanti al pubblico della propria città. L’ostacolo principale, alla conquista del primato mondiale nei 75 kg, si chiama Matous Kohout, atleta 22enne della Repubblica Ceca.

Curriculum di tutto rispetto per Rosario Presti. Ai quattro titoli mondiali, si aggiunge il secondo posto al campionato internazionale Tafnet, disputato in Russia lo scorso anno. “The Sicilian Don” è stato inoltre tra i protagonisti del K1 max, prestigiosa manifestazione sulle arti marziali che si svolge in Giappone.

“C’è grande attesa per il 7 giugno – spiega Presti – in molti iniziano già a chiedere i biglietti, segno che la città è pronta a una manifestazione così importante. Ho l’occasione di raggiungere un traguardo importante proprio davanti ai miei concittadini, darò tutto me stesso per conquistare il mio quinto titolo mondiale. Ho intrapreso questa strada quando non ero ancora maggiorennne – continua l’atleta allenato da Clyde van Dams – la prima volta che ho indossato i guantoni ho sentito delle sensazioni particolari. Questo sport mi ha subito conquistato, ho iniziato a girare il mondo e a vincere”. Presti alterna il ring alla palestra, con l’obiettivo di trasmettere ai più giovani l’amore per la nobile arte del Muay Thay. “Attualmente seguo 150 ragazzi – spiega il campione messinese – numero che è destinato a crescere nei prossimi anni. La città sta dimostrando crescente attenzione per questa disciplina e ciò non può che farmi piacere”. 10393946_10153070014903173_6051668263587191533_n

L’evento, organizzato dalla Joya Fight Gear, avrà inizio alle 20 e sarà trasmesso in diretta su Rai Sport.

(1306)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *