Stromboli. Rischio onde anomale provocate dal distacco di materiale roccioso. L’avviso dal vertice in Prefettura

Pubblicato il alle

2' min di lettura

 

stromboli4webAlla riunione che si è svolta stamani in Prefettura, per fare il punto della situazione e stabilire il da farsi alla luce dello stato di criticità elevata, dallo scorso 10 gennaio, dello Stromboli.
hanno partecipato il Sindaco di Lipari, Giorgianni, il vice Comandante provinciale dei Vigili del Fuoco, Venuti, il Dirigente provinciale della Protezione civile Regionale, Manfrè, il Responsabile della Protezione civile della Provincia di Messina e i vertici provinciali e locali della Guardia costiera. Esaminati i dati disponibili sull’attività vulcanica sono state definite le linee di indirizzo per la gestione dello stato di allerta già dichiarato dal Dipartimento nazionale della Protezione civile nella serata dello scorso sabato 12 gennaio.
In particolare si è stabilito di tenere costantemente informati i residenti dell’Isola le cui abitazioni si trovino a distanza dalla battigia tale da esporli a rischio nell’eventualità di onde anomale che potrebbero essere sollevate da distacchi di materiale roccioso dal fianco del vulcano, nonché di intensificare l’attività di osservazione e monitoraggio delle attività in corso.
Anche a tal fine, nei prossimi giorni sarà presente a Stromboli un team della Protezione civile nazionale, che opererà a supporto delle autorità locali e del Comune nell’analisi e nel monitoraggio, al fine di seguire tempestivamente l’evolversi della situazione.
Intanto domani è previsto un incontro tra i rappresentanti del dipartimento nazionale di Protezione civile, il dipartimento regionale di protezione civile e l’istituto nazionale di geofisica e vulcanologia.

 

 

(281)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.