Come realizzare un impianto elettrico efficiente

Una delle componenti fondamentali di qualsiasi edificio, che sia ad uso abitativo, pubblico o industriale, è l’impianto elettrico.

Realizzare un impianto elettrico efficiente è un’operazione estremamente delicata ma, al tempo stesso, indispensabile per il funzionamento stesso dell’impianto, per facilitarne la manutenzione e per la sua durata nel tempo.

Un impianto elettrico efficiente e funzionale mira a ridurre gli sprechi di energia e i costi grazie all’utilizzo solo di materiali effettivamente necessari ma di ottima qualità, così da garantire un lavoro impeccabile e totalmente sicuro.

Ma come realizzare un impianto elettrico totalmente efficiente? Vediamolo in questa guida.

Fase 1: pianificare

Il primo passo da compiere è certamente un’attenta attività di pianificazione. Occorre infatti studiare le dimensioni dello spazio a disposizione e la tipologia di edificio ma, soprattutto, le singole esigenze ed inserire all’interno ogni singola componente elettrica in relazione al tipo di impianto che decidete di realizzare, tenendo in considerazione anche la potenza che dovrà essere erogata

La progettazione dovrà poi fare riferimento alle attuali normative vigenti nel settore della sicurezza e del rispetto dell’ambiente, con la messa in funzione di alcune accortezze come gli interruttori salvavita, un sigillo di garanzia per la sicurezza degli edifici.

Si passa poi alla fase di progettazione attiva e operativa in cui ogni componente è collocato all’interno di una pianta dell’edificio in cui verrà installato lo stesso impianto.

La ricerca dei migliori materiali è, come vedremo nel prossimo paragrafo, un altro aspetto fondamentale. Tra le migliori realtà online per acquistare componenti di alta qualità suggeriamo RS Components che, con il suo e-commerce, propone una vastissima gamma di articoli: con un semplice click a questo link it.rs-online.com/web/, è possibile scegliere tra i numerosi prodotti offerti, organizzati per categoria, in modo da facilitarne la ricerca.

Fase 2: Componenti di qualità

I materiali e i componenti di qualità sono la base per la creazione di un qualsiasi impianto elettrico. La scelta dei materiali giusti consente infatti di ridurre i costi, non solo quelli iniziali ma anche e forse soprattutto quelli di manutenzione dell’impianto sul lungo periodo, oltre che ridurre le ore lavorative necessarie per l’installazione.

RS Components offre un’ampia gamma di prodotti nei settori dell’elettronica, dell’automazione e del controllo, oltre ad utensili ed accessori.

Il sito di RS Components propone alla sua clientela un catalogo con di oltre 600 mila articoli dei brand più apprezzati, acquistabili con pochi semplici click a prezzi estremamente vantaggiosi. L’efficienza del servizio di spedizione permette all’utente di ricevere il prodotto direttamente a casa in un tempo che varia dalle 24 alle 48 ore.

Fase 3: i lavori

Dopo aver acquistato tutti gli strumenti necessari per la costruzione di un impianto elettrico quanto più possibile resistente ed efficiente, si passa poi alla parte operativa, con l’avvio dei lavori.

Occorrerà iniziare con la mappatura delle tracce, l’indicazione cioè dei punti di scavo direttamente sui muri; si procede poi con lo scavo delle tracce per il passaggio dei cavi.

Vanno poi posizionate cassette e scatole e successivamente i tubi di protezione dei cavi; si procede poi con il loro passaggio. È importante che i cavi siano sfilabili, sia per una questione di sicurezza, sia perché, qualora ci fosse un guasto, è possibile procedere con una manutenzione mirata, senza dover sistemare l’intero impianto.

Per ultimo, le tracce vanno chiuse e occorre effettuare un lavoro di muratura per ripristinare le superfici, collegare tutte le apparecchiature previste ed effettuare il cablaggio.

(230)

Categorie

Redazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *