Messina isolata: dopo le 20 niente treni, navi e bus. Per la Cisl è colpa di Accorinti

Pubblicato il alle

1' min di lettura

Muoversi in Sicilia utilizzando i mezzi di trasporto pubblico è divenuta ormai un’impresa rara. Messina ad esempio, la sera  resta quasi completamente isolata. Lo denuncia con una nota il segretario della Cisl Tonino Genovese.

“Messina è tagliata fuori dal mondo – spiega il sindacalista – .  Lo conferma il fatto che dalle 20 in poi non ci siano più navi del servizio pubblico per la Calabria né pullman o treni da Messina verso Palermo. Mentre i cittadini ormai rinunciano al presente e al futuro, il sindaco Accorinti non interviene su questo evidente squilibrio tra garanzia dei servizi di mobilità nel nostro territorio e che fanno il paio con altre scelte ed altrettanti silenzi. E pensa soltanto a operazioni di maquillage, utili soltanto alla sua perenne campagna elettorale”. 

“L’unico modo per salvare il salvabile oggi – aggiunge Genovese – è che cali il sipario su una Giunta comunale disastrosa che di concreto ha prodotto “zero” e che con pervicace protervia ha definitivamente fatto collassare la città, i servizi, il lavoro e le finanze”. 

(888)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.