La notte bianca di Santa Teresa di Riva tra musica, arte e comicità

La notte bianca di Santa Teresa di Riva, che si terrà oggi nella cittadia ionica, rappresenta ormai   il fiore all’occhiello della programmazione estiva dell’intero comprensorio.

Per tutta la notte il corso principale di S. Teresa di Riva si trasformerà in un naturale palcoscenico pronto ad ospitare esibizioni di ogni genere.

Un viaggio virtuale tra i colori e i suoni della sicilia per rivivere le  “emozioni mediterranee” ognuna con una specificità differente: dal minifestival dell’Arte di Strada con artisti di livello internazionale, alla Musica Live con gruppi emergenti siciliani che si alterneranno per tutta la notte, passando per la Gastronomia con varie degustazioni di prodotti tipici locali, le estemporanee di Arte e Pittura, ed ancora la Danza con la sua varietà di stili, quindi lo Sport, il Fitness per concludere con l’intramontabile Comicità, tipica della nostra terra.

Trampolieri, Sputa Fuoco, Sbandieratori animeranno ogni angolo della città e sarà possibile ammirare lungo il corso cittadino le esposizioni di Motori con auto d’epoca e moto sportive.

Anche in questa edizione poi tutti gli esercizi commerciali rimarranno aperti e “lo shopping avrà le ore scontate”  grazie alle speciali offerte promozionali previste per l’occasione.

Una grande festa per vivere fino in fondo S. Teresa di Riva ed i suoi 4 kilometri di corso che per l’occasione è stato suddiviso in nove settori ciascuno dei quali pronto a regalare grandi emozioni.

Piazza Municipio  ospiterà l’atteso concerto di Lello Analfino & TINTURIA con la speciale partecipazione di ROY PACI, uno straordinario concerto in completo stile made in Sicily.

“Si tratta – afferma il vice sindaco Danilo Lo Giudice – di un evento molto atteso che ha sempre avuto grande successo, e l’edizione di quest’anno con il concerto di  Lello Analfino & TINTURIA e la speciale partecipazione di Roy Paci promette di non deludere. E’ un occasione per tutta la città e il tessuto economico-commerciale  ed alberghiero. La Notte Bianca infatti ogni anno richiama migliaia di visitatori ed è ormai un appuntamento atteso a tal punto che c’è chi  organizza le proprie vacanze a S. Teresa di Riva in funzione della Notte Bianca. Per noi – prosegue Lo Giudice – tutto questo è motivo di orgoglio. Significa che stiamo lavorando bene e che gli sforzi messi in capo per fare di S. Teresa di Riva un centro turistico iniziano a dare i loro frutti. Ma l’obiettivo – evidenzia il vicesindaco-  è rendere La Notte Bianca l’evento clou  di una programmazione che vuol fare diventare  S. Teresa di Riva il punto di riferimento per l’intero comprensorio jonico e  non solo”.

 

 

(370)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *