Regione a Protezione Civile di Messina: “Ridateci i mezzi”

protezione-civile-siciliana-300x225Ci risiamo, qualcuno ha dimenticato una scadenza. E questa volta non si perdono fondi ma mezzi. Purtroppo il Comune di Messina dovrà fare a meno non di qualche auto blu di troppo, ma di ben 4 mezzi della Protezione Civile.

A doverli rimandare al mittente sono l’associazione Mari e Monti, il nucleo diocesano di protezione civile, l’organizzazione Europea di prevenzione e protezione civile e, infine, l’Accir.

Queste associazioni di volontariato di protezione civile, che operano al fianco di Palazzo Zanca, dovranno restituire i 4 mezzi antincendio in loro possesso a causa della scadenza dei termini di assegnazione.

Il Comune di Messina, infatti, non ha partecipato al bando disposto dalla Regione per il rinnovo del comodato d’uso degli stessi.

Il termine per la restituzione è fissato al prossimo lunedì, il 21 settembre.

Ma la Regione non ha certo avvisato oggi. Pare infatti, secondo quanto dichiarato dalla Associazioni stesse, che già venerdì 14 agosto erano state messe al corrente della situazione.

Le emergenze, che ci si augura non ci saranno, a Messina si affronteranno con 4 mezzi in meno.

La speranza è che non scoppino incendi, che non ci siano alluvioni e che non arrivino più migranti, oppure, si potrebbe sperare che chi di dovere fissi gli impegni del Comune e rispetti le scadenze per il benessere e la sicurezza di quei cittadini che, pagando le tasse, pagano pure gli stipendi.

 

(290)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *