Trasporto disabili interrotto: per FP CGIL e genitori dei disabili è interruzione di pubblico esercizio

crocèAdesso scattano le denunce. Nuova intensa giornata di mobilitazione, questa mattina, organizzata di fronte Palazzo Piacentini dalla FP CGIL. Ad occupare le scalinate d’ingresso del Tribunale, sono state, ancora una volta, le famiglie dei ragazzi disabili che frequentano gli istituti superiori di Messina e provincia e che dalla scorsa settimana, a causa dello stop del servizio, non possono più usufruire né del trasporto né dell’assistenza igienico sanitaria. La cooperativa Genesi, infatti, dopo aver effettuato per diversi giorni le attività, pur senza copertura economica, è stata costretta al blocco. Sono terminati i 216 mila euro messi a disposizione da Palazzo dei Leoni, e da Palermo non giunge nessuna notizia positiva. Ecco perché oggi genitori e figli, “guidati” dalla segretaria generale della Funzione Pubblica, Clara Crocé, hanno urlato il proprio dolore e la propria rabbia “ai piedi” di quell’Istituzione che simboleggia il rispetto della essere e della legalità. La Segretaria della FPCGIL Crocé ha ottenuto prima un incontro con il presidente della Procura Generale, Melchiorre Briguglio, e con il sostituto procuratore , Vincenzo Barbaro, competente per i reati riguardanti la pubblica amministrazione, cui sono state consegnate le denunce presentate dalle famiglie . Abbiamo chiesto alla Procura di voler accertare ed eventualmente perseguire gli eventuali reati che si configurano per interruzione di pubblico servizio, considerato che la sospensione del servizio impedisce a 500 ragazzi la fruizione di un diritto costituzionalmente garantito quale il “diritto allo studio” . Quest’ultimo ha garantito pieno sostegno, assicurando che la questione verrà attentamente esaminate presso gli uffici competenti. Non si possono sopprimere le province e non pensare ai servizi e ai lavoratori.” Siamo stanchi degli spot del Presidente Crocetta” – hanno detto il sindacato e i genitori-. Sabato pomeriggio, intanto, al Comune di Messina ,il Comitato genitori, sempre con il sostegno della FP CGIL, ha indetto un incontro pubblico nel corso del quale sono stati invitati a partecipare i deputati nazionali e regionali, di ogni “colore” politico, e tutta la cittadinanza.

(47)

Categorie

Sindacale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *