municipio

Sospese le gare dei Cag, domani torna la protesta

Pubblicato il alle

2' min di lettura

 
municipioRinviate tutte le gare relative agli affidamenti dei CAG per le dichiarazioni contrastanti delle cooperative partecipanti rispetto le attestazioni di idoneità dei locali. Il Comune aveva informato della decisione appresa dai sindacati Fp Cgil e Fps Cisl a Palazzo Satellite. “È soltanto uno dei motivi – spiega Calogero Emanuele, segretario generale della Cisl Fp – perché la comunicazione di aggiudicazione delle gare già espletate, malgrado i solleciti, non è stata ancora trasmessa alle rispettive cooperative. La conseguenza è che lunedì prossimo i servizi rischiano di non partire in maniera completa. Occorre quindi velocizzare la procedura per poter procedere al passaggio dei lavoratori dalle vecchie cooperative alle nuove aggiudicatarie”.

Ma i nodi venuti fuori durante l’incontro, al quale hanno partecipato anche una delegazione di lavoratori con il rappresentante Franco Bertuccelli, riguardano anche la mancata attivazione delle procedure di pagamento diretto da parte del Comune ai lavoratori delle cooperative Nuova Presenza e Nuova Solidarietà che hanno già consegnato le relative buste paga. “Anche su questo punto – afferma Emanuele – abbiamo chiesto di attivare senza ulteriori ritardi la procedura perché non è possibile che i lavoratori debbano attendere le retribuzioni degli ultimi sette mesi”.

Domani, dalle ore 9.30, i lavoratori e i rappresentanti sindacali, Fp Cgil e Fps Cisl in testa, attiveranno un presidio di protesta fuori dagli uffici di Palazzo Satellite per pressare i dirigenti comunali per il pagamento diretto delle retribuzioni, per velocizzare delle procedure di affidamento e per definire i tempi per l’affidamento delle nuove gare per i CAG.  

 

(60)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.