Pubblicati i bandi dei Servizi sociali. La Fp Cgil: “Chi ha contenziosi con il personale stia fuori”

Fp cgil tavoloIl Comune pubblica i bandi di gara dei Servizi sociali. Ad annunciarlo la Fp Cgil:

“Esprimiamo soddisfazione per la pubblicazione dei bandi di gara  per la gestione dei servizi sociali. I bandi pubblicati riguardano  SAD- SADH – Trasporto e assistenza igienico sanitaria nelle scuole medie inferiori- La gestione deitre asili nido San Licandro – Camaro e l’Angolo del Cucciolo – Trasporto nei centri riabilitativi  e – i centri di Aggregazione giovanile e avranno la durata di dodici mesi. 

Sono state accolte alcune delle richieste  presentate dalla FPCGIL quali :

  1. Trasporto e assistenza igienico sanitaria nelle scuole materne elementari e  medie inferiori .

Gli operatori infatti, lavoreranno tre ore in più la settimana, il loro orario di lavoro passa da 24 a 27 ore settimanali. Viene confermato l’aumento delle unità lavorative (aumentate  dopo la storia del piccolo Francesco) di ben sei unità .

  1. Centri di Aggregazione Giovanile – Buone notizie anche  per gli animatori dei CAG che da 20 ore passano ad un orario di lavoro di 22,50 . Mentre nei mesi estivi gli operatori  saranno impegnati per 35 ore settimanali.  Tre bandi diversi per appaltare i  Centri di aggregazione giovanile
  2. Servizio SAD  ( assistenza domiciliare anziani ) con i nuovi bandi l’appalto viene diviso   in tre zone ( Nord- Centro  – Sud).  I tre bandi del SAD prevedevano l’assunzione di cinque  unità proveniente da Casa Serena, l’ente aggiudicatario, infatti,  avrà l’obbligo di  assumere, previo confronto con le organizzazioni sindacali, due unità lavorative ( tre infermieri professionali e due amministrativi ) proveniente dal personale in organico nella casa di riposo per anziani “Casa Serena” alla data del 31/03/2014.
  3.  Sadh ( assistenza domiciliare  ai portatori di Handicap )-   il bando prevede l’assunzione di sei infermieri professionali  provenienti da Casa Serana .Il numero degli operatori rimane fissato fermo, 55 unità . La Fp Cgil ritiene totalmente insufficiente  la forza lavoro atteso che attualmente sono più di 70 le unità che garantiscono i servizi ai disabili. Non si è tenuto conto delle liste di attesa e degli esuberi del personale che in atto lavorano, grazie alle ore donate dagli stessi lavoratori.  La FP Cgil chiede  la rimodulazione del bando per mantenere i livelli occupazionali e il servizio agli utenti.
  4. Trasporto nei centri riabilitativi. Nessuna novità rimangono ferme le 23 unità nonostante i lavoratori impegnati  in atto siano di più. Anche per questo servizio la FPCGIL chiede il mantenimento dei livelli occupazionali. 
  5. Asili Nido – Nessun aumento contrattuale ai lavoratori degli asili nido.  Per la FPCGIL è necessario aumentare le ore contrattuali. Gli operatori   non possono continuare a lavorare con contratti di 24 ore settimanali.

La FPCGIL aveva già manifestato tale preoccupazione al Sindaco  e al Presidente del Consiglio Comunale ritenendo insufficiente lo   stanziamento di 22 milioni di euro per coprire  le esigenze degli utenti e garantire i livelli occupazionali. Adesso è necessario stanziare ulteriori somme per garantire i servizi e i livelli occupazionali.  La FP CGIL chiede garanzie anche in merito alla partecipazione alle gare delle imprese che si sono distinte in questi anni per non avere pagato i lavoratori. Le imprese che in atto hanno contenzioni con i lavoratori non possono e non devono partecipare alle gare” – conclude Clara Crocè. 

(43)

Categorie

Sindacale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *