Occupata l’Azienda foreste. I sindacati: «Non è stato rispettato l’accordo»

lavoratori forestali

Siglato il 24 Settembre scorso l’accordo sul settore forestale tra governo regionale, assessori ambiente e agricoltura, capo di gabinetto della presidenza della regione e dai sindacati di categoria, Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil .

Ora le segreterie provinciali informano che di fronte al mancato rispetto dell’accordo Governo-Sindacati che prevedeva il completamento, per l’anno in corso, delle giornate previste per legge (151, 101, 78), hanno deciso di avviare immediatamente l’occupazione della sede dell’Azienda Foreste Demaniali di Messina.

L’Intesa prevedeva il finanziamento delle giornate di lavoro garantite per legge ai lavoratori dell’Azienda forestale e  agli addetti antincendio delle varie fasce (78, 101, 151 giornate).

Per l’operazione — secondo quanto riferito dai sindacati — sarebbero serviti circa 45milioni.

«È un accordo importante — avevano commentato i segretari provinciali di Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil, rispettivamente Mastroeni, Cipriano e Orlando  — che sblocca positivamente la vertenza dando certezze ai lavoratori e prospettando per il futuro un riordino del settore che miri alla salvaguardia dei boschi e dell’ambiente per la tutela e la sicurezza del territorio ridisegnando le finalità del sistema forestale incrementando redditività produttività e vedendo crescere l’occupazione».

 

(38)

Categorie

Sindacale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *