La Fp Cgil protesta: «Insensato chiudere la Radiologia del Piemonte all’utenza esterna»

ME Ospedale Piemonte Messina3La Fp Cgil è in totale disaccordo con la decisione  presa dalla direzione dell’ospedale Piemonte in merito al reparto di radiologia del nosocomio di viale Europa. A darne notizia, la segretaria generale del sindacato, Clara Crocé;  il segretario della sanità, Carmelo Pagana; il coordinatore sanità, Antonio Trino.

«La Fp Cgil – dichiarano i sindacalisti – è venuta a conoscenza che sarebbe  nelle intenzioni del  management  chiudere l’attività radiologica del P.O. Piemonte all’utenza esterna e ha richiesto un immediato incontro al Commissario e al Direttore sanitario  per chiarire i contorni di questa notizia. Non si comprendono le motivazioni che potrebbero indurre a una decisione così insensata, che danneggerebbe sia i cittadini/fruitori che la struttura stessa, a vantaggio delle limitrofe strutture private che esulterebbero per questo clamoroso “assist”».

Inoltre, secondo quanto sostenuto dal sindacato tutto ciò sarebbe in netto contrasto con le politiche programmatiche regionali sull’abbattimento delle liste di attesa e soprattutto non giustificherebbe la presenza di “macchine pesanti” tipo la Rmn che sarebbe totalmente inutilizzata, in barba alle più elementari regole di governance che vorrebbero tali apparecchiature funzionanti ininterrottamente h12 al fine di essere produttive.

Crocè,Pagana e Trino sottolineano che «non si possono neanche accettare, a suffragio di questa ipotetica decisione, giustificazioni di carenza di figure professionali. Si ricorda, infatti, che in fase di predisposizione della pianta organica, la Fp Cgil contestò fortemente le scelte operate. Alle nostre contestazioni   il Commissario rispose che“la mission e la vision aziendale sono prerogativa datoriale”. Di questo ne siamo fortemente consapevoli come del fatto che le piante organiche devono essere predisposte in funzione di ciò che si vuole realizzare (Atto Aziendale)». 

Per il sindacato, la situazione disastrosa in cui versa il reparto di radiologia è cosa ben nota al Commissario che, però— concludono —, «continua ad adottare provvedimenti ulteriormente insensati». La Fp Cgil chiede la revoca del provvedimento annunciando, in caso contrario, eclatanti manifestazioni di protesta.

(47)

Categorie

Sindacale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *