Navi sullo Stretto

Da stanotte e per 48 ore sciopero delle navi traghetto Bluferries. Disagi in vista

Pubblicato il alle

1' min di lettura

Navi sullo StrettoAltri due giorni consecutivi di sciopero per i marittimi di Bluferries iscritti alla Filt Cgil. Scatta stanotte la nuova protesta sulle navi della Compagnia pubblica di navigazione.
Il sindacato – secondo cui si è aggravata la rottura delle trattative con la società pubblica di navigazione tra Sicilia e Calabria – ha comunicato che dal 15 gennaio inizieranno 48 ore di stop a partenze e arrivi dei traghetti. Saranno solo garantiti i servizi minimi tra la Stazione Marittima e Villa San Giovanni. “L’inasprimento della protesta è dovuto – evidenzia il segretario regionale della Filt Franco Spanò – alla sordità dell’azienda alla quale la Filt Cgil contesta inadempienze su organizzazione del lavoro, turni, orario di lavoro e rivendica l’applicazione dell’Accordo sindacale dello Stretto del 25 gennaio 2005, sottoscritto da Confitarma, associazione datoriale di Confindustria cui aderisce anche Bluferries e la cui non applicazione determina una discriminazione fra i lavoratori di Bluferries  e i lavoratori delle altre compagnie”.
“L’Azienda – si legge ancora – continua a rifiutarsi di trattare su questi aspetti e prosegue nella politica di compressione del costo del lavoro e di bassi salari, unica azienda di quelle che operano nello Stretto e arriva alla negazione di sacrosanti diritti contrattuali dei lavoratori”. 
 

(74)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.