Stato sociale e tagli ai trasferimenti nazionali. A Francavilla, il convegno della Cisl

convegno pensionati francavilla3Lo stato sociale esiste ancora? Se lo chiede la Federazione dei Pensionati della Cisl che per martedì 6 maggio ha organizzato un convegno sul tema a Francavilla di Sicilia, al Palazzo Cagnone, dalle 9.30.  

Nel corso dei lavori, saranno proposte delle riflessioni sulla crisi economica e sociale e le sue ricadute su giovani e anziani «che ha ristretto progressivamente l’intervento del welfare nelle comunità, soprattutto quelle più piccole. E la provincia di Messina, in particolare — anticipa il segretario generale della Fnp Cisl di Messina, Bruno Zecchetto —, con i suoi numerosi e piccoli comuni, è una di quelle che sta risentendo maggiormente il taglio dei trasferimenti nazionali e regionale».  

L’apertura dei lavori, prevede il saluto del sindaco di Francavilla di Sicilia, Lino Monea, e del segretario zonale della Cisl di Francavilla, Enzo Pulizzi. La relazione iniziale è affidata a Zecchetto.  

«La scelta di svolgere i lavori a Francavilla – spiega ancora il segretario generale della Fnp Cisl – nasce dalla consapevolezza che la vallata dell’Alcantara e Francavilla di Sicilia vivono un momento di particolare difficoltà con un consistente taglio ai servizi socio assistenziali che abbiamo denunciato anche nei mesi scorsi. Una condizione aggravata dall’aumento di tasse e tariffe locali, dalla mancanza di lavoro e dalle difficoltà costanti soprattutto delle fasce debole della   popolazione».  

Sono previsti gli interventi del professor Michele Limosani, ordinario di Politica economica all’Università di Messina, e di Tonino Genovese, segretario generale della Cisl Messina. Le conclusioni saranno del segretario generale della Fnp Cisl Sicilia, Alfio Giulio.   

(84)

Categorie

Sindacale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *