Elio Conti Nibali: tanto rumore per …tanto

elio contiLa nomina di Elio Conti Nibali ad assessore comunale, sta facendo rumore. Stupisce? No, sappiamo
che a Messina il “rumore” è d’obbligo. Cotta o cruda, la novità va discussa, sviscerata, sezionata e, dopo lungo procedimento “intestinale”, anche digerita. Se poi, a motivo del “parliamone, male ma parliamone”, ci sono fatti concreti,il “rumore” è d’obbligo.
Come aspettarsi, infatti, che la Messina che sparla se l’albero di Natale non c’è, se c’è; se l’isola pedonale c’è, se non c’è; se Franza fa qualcosa per la città, se non la fa, non tirasse in ballo il passato politico del nuovo assessore, le sue parentele? Tutto vero, nessun mente, sui trascorsi di “uomo di destra” di Elio Conti Nibali, nè sulle sue parentele all’interno di
palazzo Zanca. E allora? La parentopoli è ben altro. E’ mettere al posto giusto la persona sbagliata solo perchè consanguinea; è creare una rete familiare, di protezione, oscurante, all’interno di un organismo che dovrebbe mirare alla trasparenza. Conti Nibali è cognato di, cugino di, vero, ma chi è anche Conti Nibali? Vediamo se questo cognato/cugino che da ragazzo ha militato nella Destra, sarà davvero un pesce fuor d’acqua nella gestione della “cosa pubblica”.

Nato nel 1955 a Castell’Umberto, Messina, laureato in Giurisprudenza, è promotore finanziario dal 1982. Professionista di Banca Fideuram sin dall’inizio della sua attività, si è iscritto nel 1983 all’Anasf, della quale è stato per anni Coordinatore regionale in Sicilia. Nel 1994 è stato eletto, per la prima volta, componente della Giunta dell’Associazione, con la carica di Vicepresidente. Dal 1994 al 2000 è stato nominato dalla Consob Commissario presso la Commissione Albo promotori della Regione Sicilia.
Il Congresso Anasf di Sorrento del 1998 gli ha in seguito conferito la carica di Vicepresidente Vicario dell’Associazione. Al Congresso di Montecatini del 2002, è stato eletto quinto Presidente nella storia dell’Anasf. E’ stato riconfermato Presidente dell’Associazione a Taormina nel 2006. Nel marzo 2007 è stato nominato, con decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze, componente del Comitato di indirizzo strategico per lo sviluppo della piazza finanziaria italiana (Comitato Piazza Finanziaria Italiana).
Dal luglio 2007 rappresenta l’Anasf nell’Assemblea dei Soci fondatori dell’APF, Organismo per la tenuta dell’Albo unico nazionale dei promotori finanziari, istituzione costituita dalle associazioni professionali rappresentative dei promotori finanziari e dei soggetti abilitati, operante nel rispetto dei principi e dei criteri stabiliti con regolamento dalla Consob.
Conti Nibali ha pubblicato numerosi articoli su giornali finanziari ed è componente del Comitato scientifico di una rivista specializzata del settore finanziario.

Questo è il nuovo assessore al Comune di Messina, lo stesso Comune che, in passato, se non si è mosso tra i “parenti”, si è mosso tra gli amici, raccogliendo anche “l’uomo di strada”, il politico improvvisato, e gli ha affidato una delega come fosse un’auto da provare. Se va va, altrimenti torna in concessionaria.
Quanti, tra coloro che hanno occupato una poltrona a Palazzo Zanca, hanno avuto la copertina di una rivista economica come Capital? Conti Nibali l’ha avuta. Ma Messina, purtroppo, lo ricorda soltanto come l’ex presidente di una squadra d’eccellenza; Messina sa soltanto che è cognato e cugino. 

Infine, Accorinti ha tradito la sinistra mettendo un uomo di destra nella sua Giunta? Avete dimenticato che al ballottaggio, il nostro “rivoluzionario”, senza l’appoggio del centrodestra sarebbe ancora a protestare sul Pilone?

Patrizia Vita

(329)

Categorie

Editoriale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *