Barbara, Silvio, l’Imu e Pascale. Due donne, un uomo e una tassa fanno felici gli italiani

Pubblicato il alle

4' min di lettura

barbaraLei ha la la solita faccia da panda, non quella della Fiat, ma quella della specie protetta. Vale a dire occhi in giù, tristi, annichiliti dal dolore. Ma meno simpatica. Lui ha pure la solita faccia. Rifatta dalle tempie al mento. Lei è Barbara D’urso. Lui è Silvio Berlusconi. Due che non a caso si sono incontrati nel salotto di Barbara, visto che divani e poltrone di quel salotto li paga Silvio. Un colloquio sereno, il loro, come quello che può avvenire tra capomastro e direttore dei lavori di un edificio in costruzione.E stanno costruendo un’intervista. Un colloquio in cui il primo esegue, l’altro dispone. Barbara, tra tanti, tocca un argomento di “rara presa sul pubblico”: l’Imu. Con l’angoscia che le fa vibrare la voce di passione, dice a Silvio: ” Me l’ha detto qui, adesso. Il mio pubblico mi ha detto << Viene Berlusconi? Chiedetecelo se è giusto pagare l’Imu>>. La gente, i soldi, non ce li ha”. E’ accorata Barbara, nel fare al “direttore dei lavori” la rivelazione del secolo. Tanto accorata da dimenticare l’uso del corretto italiano: “chiedeteGlielo” e non “chiedeteCelo”. Ma poco importa la forma, è la sostanza che strappa gli applausi di un pubblico telecomandato. Un fragoroso battito di mani, infatti, segue la più ovvia delle affermazioni in tempi di crisi. “La gente i soldi non ce li ha!” Brava Barbara, hai detto le cose come stanno. Senza giri di parole. Senza guardare in faccia nessuno. E cosa risponde Silvio? “La caza – sì, con la zeta dolce, perchè i tempi sono amari – è un bene assoluto che va protetto. Noi aboliremo l’Imu. Per sempre”. E giù applausi del pubblico. Una dichiarazione di intenti come questa va premiata sino a strapparsi la pelle dalle mani.
Persino Barbara, che in media soffre per tre quarti di puntata, che ogni tragedia vissuta dagli altri la vive in prima persona, accenna un sorriso. L’Imu non affliggerà più gli italiani, dunque. Finalmente può rilassarsi la donna che si è presa carico delle angosce del bel paese. Dal suo salotto è venuta fuori la soluzione alla crisi. Adesso la vita torna a sorriderle. Ma la vera gioia per tutti noi non è la promessa di abolizione della tassa sulla “caza”. No! La gioia nostra sta nel sapere che Silvio medita di “accazarsi”: SI E’ FIDANZATO! Lei si chiama Francesca, e anche se di cognome fa Pascale ( che dalle nostre parti sarebbe Pasquale in italiano), è femmina dalla testa ai piedi. Ha anche un passato da velina: da dimenticare visto che la tv per cui lavorava si chiamava “Telecafone”. Ma Silvio, probabilmente, medita di fare pulizia a ritroso. Da Telecafone a Telesnob. 
Francesca ha 28 anni, 49 ( non 50 come qualcuno malignamente ha insinuato) in meno di Silvio. ” E’ bella dentro e fuori”- ha detto di lei il fidanzato. Per molti fuori non è granchè. Dentro non lo sanno, ma si fidano sulla parola.
Barbara è davvero felice. L’italia non paga l’Imu e un’ex velina riscalda il cuore di “Berly”. Hanno detto tanto altro, nell’intervista a cuore aperto, ma il bello è tutto qui. Il salotto di Barbara supera quello di Madam de Stael. Ma non “fateCelo” sapere. Potrebbe “morire” con la faccia da panda.

 

Patrizia Vita

(65)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.